CORONAVIRUS

Usa, la sorella muore di Covid, lei si prende carico di 12 figli: «Così non verranno mai separati»

Venerdì 4 Dicembre 2020
Usa, donna alleva 12 figli dopo che sua sorella muore di Covid

McCall, una donna di 40 anni dell'Alabama, si prende oggi cura di 12 figli dopo che sua sorella, madre di cinque figli, è morta a causa di complicazioni da coronavirus. «Era il collante che teneva tutti insieme», ha detto McCall, a "Good Morning America" ​​parlando di sua sorella morta.

Covid, a Como 3 bimbi ricoverati con sindrome di Kawasaki correlata al coronavirus: 2 in terapia intensiva

«Era forte nel crescere i suoi figli. Mi è piaciuto molto questo di lei. Parlavamo sempre di come, se le fosse successo qualcosa, avremmo voluto che tutti i bambini stessero insieme. Ed essendo io la sorella maggiore mi devo assicurare che non vengano separati».

McCall ha detto che sua sorella è stata ricoverata in ospedale l'1 settembre dopo essere risultata positiva al Covid-19 con condizioni correlate come bronchite e asma. Anche il marito di Chantale McCall è morto per complicazioni del virus il 25 ottobre, che sarebbe stato il 35° compleanno della moglie.

«Poterla chiamare al telefono e parlarle di qualsiasi cosa mi mancherà, così come stare insieme ai bambini», ha detto McCall. Dopo la morte della sorella la 40enne ha accolto tutti i suoi nipoti a vivere nella sua casa. «E' stato alti e bassi, caotico e rumoroso», ha detto McCall. «Non mi dà fastidio. È solo un cambiamento per loro che stanno insieme tutto il tempo». La donna, che lavora nel settore assicurativo, ha detto che il suo lavoro le consente di lavorare a distanza in modo che possa bilanciare la sua carriera e l'istruzione domestica dei bambini. Intanto, la grande famiglia con suoi ben 12 figli, si prepara ora con molte decorazioni e gioia a vivere insieme il Natale.

 

 

Ultimo aggiornamento: 15:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA