Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La vendetta della donna tradita: compra una pagina di giornale (a spese dell'ex). «Ora tutta la città sa chi sei»

Lunedì 15 Agosto 2022 di Enrico Chillè
La vendetta della donna tradita, compra una pagina di giornale (a spese dell'ex): «Ora tutta la città sa chi sei»

La vendetta, si sa, è un piatto che va consumato freddo. Oppure, servito nero su bianco, come ha deciso di fare una donna tradita dal suo ex fidanzato, che poi l'ha lasciata per mettersi con l'amante.

La vendetta della donna tradita

La donna, di nome Jenny, ha deciso di acquistare una pagina di un quotidiano locale australiano, il Mackay and Whitsunday Life, che ha sede nello Stato del Queensland, in Australia. Jenny ha acquistato un'intera pagina destinata alla pubblicità di un'edizione, quella del venerdì, che mediamente viene letta da oltre 50mila persone: molto probabilmente, non ha pagato poco. «Caro Steve, spero che tu sia felice ora con lei. Ora tutta la città sa che sporco traditore sei», il messaggio scelto dalla donna per la quarta pagina del giornale.

Il caso del pagamento

La genialità della vendetta della donna, però, sta nel metodo di pagamento per quella pagina di giornale. Jenny ha infatti usato una carta di credito: non la sua, bensì proprio quella di Steve, come specificato poi nel post scriptum al messaggio. Non proprio il massimo della legalità. Il quotidiano, a quel punto, ha deciso di specificare un dettaglio, vista anche l'altissima risonanza che la vicenda ha avuto, anche al di fuori dei confini statali e nazionali. «Al momento di convalidare il pagamento, il sistema ha notato che il nome del titolare della carta di credito era diverso da quello del committente, quindi il pagamento è stato bloccato» - ha spiegato il Mackay and Whitsunday Life - «Non sappiamo chi sia Steve, ma sembra che sia stato veramente cattivo. Non riveleremo alcun dettaglio su Jenny. Non abbiamo addebitato nulla sulla carta di credito in questione». Intanto, però, il povero Steve si sentirà il fiato sul collo e il giornale locale ha ottenuto una pubblicità immensa e impensabile...

Ultimo aggiornamento: 23:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento