Ddl Zan, Elodie contro il Vaticano: «Per fortuna i miei genitori non mi hanno battezzata»

Martedì 22 Giugno 2021
Ddl Zan, Elodie contro il Vaticano: «Per fortuna i miei genitori non mi hanno battezzata»

Anche Elodie commenta la richiesta del Vaticano di modificare il Ddl Zan e non le manda certo a dire. Nelle stories di Instagram ha detto: «Oggi il ringraziamento speciale va ai miei genitori che non mi hanno battezzata, grazie». Non è la prima volta che la cantante si schiera a favore del disegno di legge contro l'omotransfobia, senza lesinare aspre critiche alle posizioni del Vaticano. 

Ddl Zan, il Vaticano: «Viola il Concordato e impedisce ai cattolici la libertà di esprimersi»

Elodie, tutti i commenti sul Ddl Zan

Qualche settimana fa, dopo il no della Chiesa alle unioni gay, Elodie scrisse sui social: «Per fortuna la gente continuerà ad amarsi pur non avendo la "benedizione" del Vaticano». In precedenza, parlando delle difficoltà del Ddl Zan a venire discusso in Senato, disse: «Indegni. Questa gente non dovrebbe essere in Parlamento. Questa gente è omotransfobica». Oltre a Elodie, si sono espressi oggi contro la richiesta del Vaticano anche Fedez e Vladimir Luxuria.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 16:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA