Fabrizio Corona torna in carcere? Mercoledì l'udienza decisiva. «Dovrà scontare 9 mesi in più»

Martedì 17 Novembre 2020
Fabrizio Corona torna in carcere? Mercoledì l'udienza decisiva. «Dovrà scontare 9 mesi in più»

Fabrizio Corona torna in carcere? Il giorno decisivo sarà il prossimo 25 novembre, mercoledì prossimo, quando è in programma un'udienza davanti ai giudici del Tribunale di Sorveglianza di Milano nella quale si discuterà se far proseguire il «differimento pena», concesso in via provvisoria quasi un anno fa. All'ex agente fotografico fu infatti diagnosticata una «patologia psichiatrica», che a inizio dicembre 2019 lo ha fatto passare dal carcere di San Vittore ad un istituto di cura vicino a Monza, e successivamente ai domiciliari a casa.

Nell'udienza dei prossimi giorni la Procura generale, lette le relazioni dei servizi sociali, dovrà dare il suo parere e poi i giudici decideranno se rimetterlo in carcere o se mantenere il differimento pena. Il giudice Simone Luerti nel provvedimento, che aveva fatto uscire Corona (fine pena previsto nel marzo 2024) per la terza volta nel giro di pochi anni, spiegava che le condotte per cui è stato condannato, tra cui le note vicende dei foto-ricatti, «non destano un allarme sociale» particolarmente significativo e non c'è una «pericolosità» da parte sua tale da richiedere che stia comunque dentro. Anzi la sua malattia, scriveva il giudice, va curata e si è aggravata dietro le sbarre.

Intanto, a metà ottobre la Sorveglianza, accogliendo la linea del sostituto pg Antonio Lamanna, ha deciso che l'ex fotografo dei vip dovrà scontare di nuovo 9 mesi che aveva già scontato in affidamento terapeutico, tra febbraio e novembre 2018. L'ennesima decisione su questa vicenda dei nove mesi, revocati per violazioni da parte di Corona, e su cui la Cassazione, su ricorso della difesa, dovrà esprimersi ancora.

Ultimo aggiornamento: 15:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA