Giada De Blanck, stalker condannato a otto mesi di carcere

Lunedì 28 Novembre 2016

Un trentenne sloveno è stato condannato a otto mesi di reclusione (pena sospesa) per stalking per avere perseguitato per mesi Giada De Blanck, personaggio tv e protagonista di alcuni reality show. Ad emettere la sentenza il giudice monocratico di Roma. L'uomo aveva preso di mira la donna dopo averla notata nel corso della trasmissione L'Isola dei Famosi. Regali lasciati fuori alla porta della sua abitazione e veri e propri «agguati» frutto di un corteggiamento molesto andato avanti dall'aprile del 2011 al gennaio del 2012. «Questo era un tipico caso di 'celebrity stalking', perché perpetrato da un 'fan' nei confronti del suo personaggio pubblico preferito - ha dichiarato l'avvocato Daniele Bocciolini, il legale che assiste Giada De Blanck- Sono casi molto frequenti per i cosiddetti 'vip'. Giada non ha voluto costituirsi parte civile, non vuole risarcimenti ma solo essere lasciata in pace. Mi spiace solo che la sentenza sia arrivata dopo 5 anni dalla presentazione della denuncia. Nella concreta applicazione della normativa sulla violenza contro le donne dobbiamo fare ancora molto».

Ultimo aggiornamento: 29 Novembre, 08:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA