Hugh Grant e la crisi di mezza età: «Sono vecchio, brutto e grasso»

Hugh Grant e la crisi di mezza età: «Ormai sono troppo vecchio per le commedie romantiche»
ARTICOLI CORRELATI
«Ormai sono troppo vecchio, brutto e grasso per essere il protagonista delle commedie romantiche». Hugh Grant, che compirà 59 anni a settembre, per parecchio tempo è stato uno degli attori più amati al mondo dal pubblico femminile, e da vero sex-symbol è stato sempre protagonista dei più celebri film d'amore degli ultimi 30 anni. Ora che il tempo passa, però, anche un uomo come lui ammette di non avere più l'età per certi ruoli.



Da Quattro matrimoni e un funerale fino a Notting Hill, Hugh Grant è stato protagonista di un'epoca ormai lontana: quella delle prime commedie romantiche, capaci di ottenere un notevole successo di pubblico e critica. Oggi, però, l'attore inglese riconosce di essere invecchiato e, all'Hollywood Reporter, confessa: «Non posso più fare commedie romantiche, sono troppo vecchio e grasso per essere il protagonista, così ho optato per generi diversi. Non mi riconoscevo più nel me stesso di 20-25 anni fa, stavo iniziando a odiarmi».

«Venivo pagato tantissimo, so di essere stato una persona molto fortunata. Dal punto di vista artistico, le commedie romantiche in genere sono considerate un genere inferiore ma per fortuna alcune sono state dei capolavori indiscutibili» - ha poi aggiunto Hugh Grant - «Alla soglia dei 60 anni, non si è troppo vecchi per trovare l'amore. Ma per essere protagonisti di un film in cui si recita accanto ad attrici giovani ed emergenti, sì...».
Domenica 9 Giugno 2019, 11:50 - Ultimo aggiornamento: 09-06-2019 12:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP