Il veleno corre sui social, addio delle star: «Basta»

di Francesco Lo Dico

2
  • 192
Stufo per l'ennesimo raid di haters che volteggiavano sulla sua pagina Twitter, Alessandro Gassmann ha lanciato l'aut aut: «Su questo mio profilo ha scritto l'attore - tutti coloro che appaiono senza foto o nome vengono bloccati automaticamente, in fondo è come se fosse una casa e mi fa piacere far entrare chi si presenta». Ma all'ultimatum dell'artista, i followers hanno reagito nella maniera più disparata. C'è chi ha invocato il diritto alla riservatezza perché non accetta il suo aspetto fisico. Chi ha chiesto di restare in incognito perché quanto asserito sui social è costato in passato ad altri suoi colleghi il licenziamento in tronco. Che cosa è pubblico, e che cosa è privato ai tempi dei social? E quali sono le garanzie per chi li abita? Le soluzioni individuate via via in questi anni, a questi e altri dilemmi, sono state controverse.

L'ADDIO
E non è mancato chi, per tagliare la testa al toro, ha deciso di congedarsi tout court dal mondo social. È il caso, ad esempio, di Asia Argento. Che al culmine delle note controversie che da grande accusatrice l'hanno ridotta al rango di grande accusata di molestie, con tanto di liti furibonde con la madre, ha deciso di recente di eliminare il proprio profilo Twitter invaso da minacce, prese in giro e orde di troll senza ritegno. «Le cattiverie sul mio conto è stato l'addio dell'attrice - continuano ad essere tante e troppe, a tal punto da non farmi più vivere serenamente». Ma il fio da pagare alla privacy si è rivelato troppo pesante anche per il batterista dei Mötley Crüe, Tommy Lee. In preda all'alcol, il musicista aveva rivolto alcuni duri tweet contro l'ex moglie Pamela Anderson. Così che il figlio Lee lo aveva persino picchiato. I social erano diventati la cassa di risonanza del suo alcolismo. Uscirne è stato per il buon Tommy quasi un passo obbligato. Proteggere gli equilibri di coppia dagli assalti dei curiosi, è stata la priorità di Lara Gut, campionessa di sci svizzera che ha lasciato Twitter dopo il matrimonio con il calciatore Valon Behrami. «Siamo consapevoli che l'attenzione mediatica sulla nostra coppia è parte della nostra vita di atleti. Ma vorremmo vivere come piace a noi, e come se fossimo soli al mondo», è stato il commiato dell'atleta kosovaro.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 14 Gennaio 2019, 09:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-01-14 15:07:45
ha ragioni da vendere Gasman, è da vigliacchi nascondersi dietro l'anonimato e offendere le persone.SI ABBIA IL CORAGGIO DELLE PROPRIEAZIONI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
2019-01-14 12:48:50
Ancora Asia Argento e bastaaaaaa....ovunque c'è il suo nome....ma propagandate gente seria ma x piacere.

QUICKMAP