Chiara Nasti: «Noi giovani donne di Calabritto sfacciate e per niente snob»

ARTICOLI CORRELATI
di Francesca Scognamiglio

  • 4352
Una agenda piena di impegni e un ritmo quotidiano diviso tra il consumo e l'apparire: sono le ventenni napoletane neo ricche, così classificate da Salvatore Pica nel libro La donna napoletana divisa per quartieri e impronte labiali che racconta di come, oggi, molte giovanissime partenopee siano in realtà senza patria ma internazionali, di cui ogni movimento sia ben studiato e carico di significato. Dopo la replica di Alessandra Rubinacci, a proposito delle donne di Posillipo, ecco cosa ne pensa delle nuove ricche una delle più autorevoli influencer internazionali, la blogger e imprenditrice Chiara Nasti: 21 anni e 1 milione e 600 mila followers e una vita divisa tra Chiaia e il resto del mondo.

Chi è Chiara Nasti?
«Sono un maschiaccio che gioca a fare la vamp».

Secondo l'autore Pica, le neo ricche credono solo nel Dio Denaro. Come replica?
«Esistono queste ragazze, che vivono di status symbol, griffe e stereotipi. Ma esiste anche quel 50% di donne che invece vive questa improvvisa ricchezza con grande senso di responsabilità, consapevole che tutto potrebbe finire. Va considerato e gestito con intelligenza questo successo come frutto del proprio lavoro».

Si considera un esempio per le ventenni di oggi?
«Sì, perché mi seguono 1 milione e 600mila persone e mi sento nel dovere di dare dei consigli e dei messaggi attraverso i social».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 15 Marzo 2019, 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP