Invita una ragazza alla partita: «Ci siamo drogati insieme, ricordi?». Ma sbaglia numero e scrive ad un poliziotto

Invita una ragazza alla partita: «Ci siamo drogati insieme, ricordi?». Ma sbaglia numero e scrive ad un poliziotto
di Enrico Chillè

Sbagliare numero di telefono è molto più facile di quanto si possa pensare, anche ora che appare così remota l'epoca in cui, con i telefoni fissi, occorreva comporre cifra per cifra girando il disco combinatore. Oggi, infatti, basta sbagliare a digitare un semplice numero sullo smartphone per esporsi a vere e proprie figuracce, col rischio ulteriore di avere anche qualche problema con la legge. Ne sa qualcosa un giovane statunitense, che voleva invitare una ragazza ad una partita con tanto di baldoria a base di droghe finale, ma che invece ha scoperto di aver contattato un agente di polizia.



A svelare la tragicomica vicenda è stata proprio la polizia di Winfield, in Missouri, che ha pubblicato la conversazione tra il ragazzo, la cui identità non è stata rivelata, e l'agente che aveva ricevuto l'invito per sbaglio. «Ciao, ti andrebbe di andare insieme alla partita stasera? Se vuoi, ci sono hot dog e soda gratis», il primo sms ricevuto dal poliziotto. Che a decide di rispondere così: «Mi piacerebbe un sacco andare alla partita stasera. Ma purtroppo credo che tu abbia sbagliato numero». Il giovane quindi replica: «No, no. Siamo andati insieme a una partita». L'agente chiede quindi quale partita fosse.

Il ragazzo non si scoraggia, ma inizia a rivelare alcuni dettagli pericolosi: «Con Shari e Diana, ci siamo drogati insieme. Nel furgone, non ricordi? Vestiti, ti passo a prendere». A questo punto, esce fuori il genio del poliziotto, che risponde con un selfie in cui, divertito, mostra il distintivo mentre si trova ad una scrivania del commissariato: «Sono abbastanza sicuro che non ci siamo drogati insieme».

Segue quindi una mezz'ora di silenzio (e probabilmente di terrore nel ragazzo), e l'agente torna a scrivergli: «Allora, verrai comunque a prendermi per portarmi alla partita?». Il ragazzo ovviamente non risponde, così quasi un'ora dopo l'agente, molto divertito dalla situazione, lo incalza così: «Non vedevo l'ora di andare alla partita». Il ragazzo risponde due minuti dopo: «Ho sbagliato numero». E l'agente, sempre più divertito, commenta così: «Ho provato a dirtelo, ma nooooo, non so di cosa sto parlando». Il ragazzo, mortificato, prova a fermarlo: «Puoi smetterla».

Gli screenshot della conversazione surreale tra il giovane ed il poliziotto sono stati pubblicati dal dipartimento di polizia su Facebook in un post che è diventato virale e ha fatto ridere parecchio tanti utenti. Tra l'altro, nei commenti un'affascinante ragazza ha espresso tutto il suo apprezzamento per l'agente protagonista della vicenda: «Qualcuno può inviarmi il numero del poliziotto? Lo porterò io alla partita e gli offrirò anche una cena, non solo un hot dog e soda».

Giovedì 15 Agosto 2019, 14:41 - Ultimo aggiornamento: 15-08-2019 23:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP