Juan Carlos, l'ex amante gli fa causa per molestie: «Otto anni di minacce e diffamazioni»

Martedì 27 Luglio 2021
Juan Carlos, l'ex amante gli fa causa per molestie: «Otto anni di minacce e diffamazioni»

Più di otto anni di minacce, diffamazioni e spionaggio illegale attraverso agenti dei servizi segreti: sono le accuse con cui l'imprenditrice tedesca Corinna Larsen, conosciuta anche con il cognome di Sayn-Wittgenstein, ex amante del re emerito di Spagna Juan Carlos I, gli ha fatto causa nel Regno Unito, chiedendo un risarcimento danni e un'ordinanza restrittiva che impedisca a lui o a suoi collaboratori di avvicinarla.

È un nuovo capitolo della controversa vicenda che coinvolge l'ex monarca spagnolo e la donna che fu sua compagna per parte dell'ultimo decennio in cui sedette sul trono di Spagna prima di abdicare nel 2014. E, per Juan Carlos, una possibile nuova grana giudiziaria in vista, che si aggiunge alle inchieste aperte da parte della giustizia spagnola e di quella svizzera su presunte irregolarità fiscali che lo coinvolgerebbero, scandali che hanno contribuito a un crescente discredito della sua immagine pubblica in patria.

Madrid, scontri alla manifestazione per il rapper arrestato Pablo Hasel

La richiesta di Larsen

Larsen ha chiesto l'intervento dell'Alta Corte di Londra: la sua denuncia contro l'ex re di Spagna è stata presentata lo scorso dicembre, ma è venuta alla luce solo adesso, grazie a un articolo del Financial Times poi confermato dai media iberici. Il nocciolo della questione ha a che vedere con un'ingente donazione, 100 milioni di dollari, che Juan Carlos ricevette dal defunto re saudita Abdullah nel 2008 e che avrebbe poi girato in buona parte all'ex amante nel 2012. Larsen afferma nella denuncia che l'ex monarca pretese poi che lei gli restituisse la somma o gliene garantisse «l'accesso», richieste che lei respinse. Dopo questi fatti, racconta la donna, sarebbero cominciate le diffamazioni, minacce e molestie da parte di Juan Carlos e di suoi uomini.

Sui 100 milioni donati dal re saudita al monarca emerito spagnolo è da tempo aperta un'inchiesta di un pm svizzero, che sospetta si tratti in realtà di fondi provenienti da operazioni illecite. Una vicenda in cui anche la stessa Larsen risulta indagata. Secondo il Financial Times, Juan Carlos ha respinto le accuse rivoltegli dall'ex amante. L'ex re conosceva da tempo l'esistenza della denuncia presso l'Alta Corte di Londra, afferma dal canto suo El Pais.

Variante Delta, i contagi in Europa aumentano: boom di casi in Francia, Germania, Spagna e Olanda

Il caso potrebbe andare per le lunghe: non è ancora stato chiarito se la giustizia britannica sia legittimata ad agire su un ex capo di Stato di un altro Paese che non vive nel Regno Unito. Da agosto 2020 Juan Carlos si trova negli Emirati Arabi, una volta lasciata la Spagna mentre si susseguivano notizie e indiscrezioni su sue presunte malefatte finanziarie.

Maiorca, l'odissea di un ragazzo positivo al tampone: in isolamento (anche dalla fidanzata) per 10 giorni

Ultimo aggiornamento: 20:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA