Longo, il paladino della longevità: la dieta mima-digiuno e il sogno di un corpo che ripara se stesso

di Luca Marfé

1
  • 1230
Una vita più lunga, più sana e soprattutto più giovane.

Valter Longo, paladino di longevità e “giuventologia”, ovvero degli anni e dell’energia.

È italiano il genio che arriva fino a Los Angeles e che dirige oggi un intero istituto della University of Southern California, dove continua a perfezionare la sua dieta “mima-digiuno”. Un metodo preciso, scientifico, sposato tra gli altri da tanti atleti professionisti che puntano a rimanere in piena attività fino a quarant’anni e più.

Una qualche perplessità, invece, sulla dieta mediterranea, sì straordinaria, ma da non distorcere in uno sproposito di quantità che possano snaturarla e renderla addirittura dannosa.

Occhio alle dosi, dunque: di pasta, pane, pizza e in generale di carboidrati.

Occhio al suo sogno, infine: quello di chi si batte contro le malattie del nostro tempo, il cancro su tutte, e che immagina un corpo in grado di ripase stesso.
 

Il prof Longo è direttore dell’Istituto di Longevità della University of Southern California (USC) e Group Leader IFOM (Istituto FIRC di oncologia molecolare) di Milano dove coordina un team di ricerche concentrato sul rapporto tra longevità e cancro.
Martedì 11 Giugno 2019, 21:28 - Ultimo aggiornamento: 13 Giugno, 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-06-12 10:49:12
in primis no mi piace il brand "giuventologia" mi ricorda il bianco e il nero! altra cosa che non mi piace è che tutti cercano di attaccare la dieta mediterranea, con teorie nulle e fuorvianti come lo sbilanciamento dei vari ingredienti(anche l' elisir di lunga vita farebbe male se preso in dosi massicce) ma mi rendo conto che tutti i dietologi, i nutrizionisti e shiamani delle pappine e i beveroni, hanno una sola nemica che non possono battere, la dieta mediterranea!

QUICKMAP