La vita in salita dei mancini, dalla cucina agli alberghi: le trappole quotidiane per chi usa solo la mano sinistra

Venerdì 6 Agosto 2021 di Valeria Arnaldi
La vita in salita dei mancini, dalla cucina agli alberghi: le trappole quotidiane per chi usa solo la mano sinistra

Il 9,3%, se si adotta il criterio rigoroso del mancinismo. Il 18,1% se si considera anche chi è ambidestro. Il 10,6%, guardando a canoni e stime più recenti. Queste le percentuali dei mancini nel mondo, secondo uno studio condotto su più di 2 milioni di individui da un team internazionale di ricercatori, pubblicato nel 2020 su Psychological Bulletin. All'incirca, uno su dieci. E la media non tiene conto dei fattori culturali, quindi anche dell'educazione all'uso della mano destra.

Sì perché, a lungo, pure in Italia, e in alcuni Paesi ancora oggi, il mancinismo veniva corretto, imponendo, sin dai primi anni di scuola, di usare la destra per scrivere, suonare e via dicendo. Il dato potrebbe, perciò, essere sottostimato. Quali che siano cifre e percentuali, i mancini si stanno preparando a fare festa. 

Il 13 agosto - giorno scelto per contestare l'interpretazione sinistra del numero - infatti, si celebra la giornata internazionale dei mancini. A istituirla, nel 1992 - il prossimo anno, sarà il trentennale - è stato il Lefthanders International Club, ricollegandosi a una data individuata nel 1973. Obiettivo della ricorrenza, fare educazione, contrastare i pregiudizi, correggere il linguaggio. Dal francese al tedesco, in più lingue, il termine per indicare i mancini ha spesso anche la valenza di goffo, infausto.

In Italia, sinistro è parola dal significato tutt'altro che positivo. Si pensi pure al tiro mancino. La visione, nel tempo, è cambiata e il mancinismo, di studio in studio, è stato celebrato come indice di maggiore intelligenza o creatività, anche sulla base dei nomi noti che, in ogni ambito, hanno conquistato la scena, usando, appunto, la sinistra, da Leonardo da Vinci, ambidestro, a Michelangelo, da Jimi Hendrix a Paul McCartney, da Diego Armando Maradona a John McEnroe fino a Valentino Rossi. E Charlie Chaplin, Albert Einstein, Barack Obama, Bill Gates, Bob Dylan, Lady Gaga e molti altri. Secondo uno studio della St. Lawrence University di New York, tra le persone con quoziente intellettivo molto alto ci sarebbero più mancini della media. 

E una ricerca pubblicata su Nature Neuroscience ha sostenuto la maggiore capacità oratoria di chi utilizza la sinistra. Il National Bureau of Economic Research ha evidenziato come, negli Usa, i mancini abbiano in media un reddito del 15% più alto dei colleghi che non lo sono. A incidere potrebbero essere pure i piccoli ostacoli da affrontare ogni giorno, solleciti a trovare soluzioni creative. La cerniera dei pantaloni è cucita in modo da rendere agevole il suo utilizzo con la destra, non con la sinistra. Le penne con catenella, in banca o uffici pubblici, sono disposte per destri. Pure il bancomat. Problemi non mancano con matite e stilografiche. I quaderni ad anelli sono scomodi. Figuriamoci le sedie con il piano per scrivere. Le forbici ancora di più. Molti attrezzi da lavoro hanno impugnature per destri, così quelli per la cucina. 

Video

Lo sa bene Chiara Maci, blogger, cuoca, scrittrice e star del food anche in tv - al via, in autunno, la nuova stagione de L'Italia a morsi su Food Network Italia - rigorosamente mancina. «È una caratteristica cui tengo molto, mia nonna Chiara è mancina, anche mia figlia Bianca - racconta - io non ho mai incontrato difficoltà, ma mia sorella, nata solo cinque anni prima di me, è stata corretta a scuola». E ai fornelli? «Il pelapatate non riesco a usarlo, così come gli strumenti dove le lame sono montate per destri e giro sempre taglieri e verdure al contrario. A quattro mani si cucina bene anche se si è un mancino e un destro, basta non stare troppo vicini». 

Il mercato non sta a guardare e lancia prodotti da usare con la sinistra. Nel 1967 a Londra fu inaugurato Anything Left Handed, piccolo negozio per mancini, poi chiuso: oggi esiste solo online ma fa consegne in tutto il mondo. Qui ogni cosa è pensata per chi adopera la sinistra, dagli attrezzi fino ai videocorsi per imparare a giocare a golf, come recita il titolo, dall'altra parte. E basta cercare in Rete per trovare tutorial per diventare mancini. Cambiare mano, secondo alcuni esperti, allenerebbe il cervello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA