Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maradona, la figlia Dalma sente le voci: «La mia bambina parla con il nonno Diego»

Venerdì 22 Aprile 2022 di Francesco De Luca
Maradona, la figlia Dalma sente le voci: «La mia bambina parla con il nonno Diego»

Una suggestione, ma tale comunque da spingere Dalma Maradona - primogenita di Diego e Claudia Villafane - a rivolgersi a uno specialista per la figlia Roma di 7 anni. La bambina “sente” la presenza del nonno, scomparso il 25 novembre 2020. Ne ascolta la voce, lo avverte vicino. «Ci siamo rivolti a uno specialista affinché ci potesse spiegare meglio questo fenomeno. Roma dice spesso “Babu è qui”», ha spiegato Dalma al magazine Mananisimias. Babu è l'affettuoso soprannome che era stato dato a Maradona dall'altro nipote Benjamin, figlio di Gianinna e del Kun Aguero, il bomber argentino che è stato costretto a lasciare il calcio per problemi cardiaci nello scorso dicembre

Diego vivo nei pensieri di Dalma, anche per la sua drammatica morte, avvenuta nell'abitazione del quartiere St. Andres a Tigre, a 25 chilometri da Buenos Aires, dove il Campione era stato trasferito con il consenso dei familiari a inizio novembre, dopo l'operazione al cervello. La figlia del Pibe continua a chiedersi «perché noi familiari fummo avertiti a mezzogiorno quando papà era morto alle sette del mattino: vogliamo sapere cosa accadde in quel lasso di tempo».

Per otto persone, tra medici e infermieri, che assistevano Diego i magistrati di San Isidro hanno chiesto il rinvio a giudizio per omicidio con dolo eventuale, pena che in Argentina prevede il carcere da 8 a 25 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA