Maradona, Imma Polese: «Al Castello delle Cerimonie si divertì tantissimo, ballava e cantava. Abbiamo due suoi orologi, comprati all'asta»

Mercoledì 25 Novembre 2020

«Non posso nascondere che appresa la notizia della scomparsa di Maradona gli occhi di tutti noi si sono fatti lucidi: se ne è andato un grande, grande calciatore e grande uomo». Così Imma Polese e il marito Matteo Giordano, del noto Castello delle Cerimonie di Napoli ricordano all'Adnkronos Diego Armando Maradona scomparso oggi a 60 anni. Donna Imma e il marito hanno ricordato quando Maradona fu ospite del Castello nel 2006. «Rimase contentissimo dell'accoglienza del Castello, Maradona disse che si era sentito in famiglia. Abbiamo dei ricordi bellissimi della sua compagnia. Si divertì tantissimo: cantò e ballò anche. Un aneddoto di quelle sere: brindammo con dei bicchieri di cristallo colorati particolari, a Maradona piacquero e mio padre, Don Antonio, da generoso che era, spedì a casa del calciatore argentino un servizio da 24».

Video

«E poi, abbiamo qui due orologi che erano di Maradona e che vennero venduti all'asta quando ebbe guai fiscali - racconta ancora Imma Polese - li comprò papà e poi chiamò Maradona perché voleva restituirglieli e Maradona disse che sarebbe tornato al Castello perché era stato molto bene, ma non ha fatto in tempo». «Non nascondiamo il dolore per la sua scomparsa - dice Matteo Giordano, marito di Donna Imma - Maradona è stato una persona importante per Napoli, ha dato qualcosa di importante alla città. Dire grande è troppo poco, forse ancora deve essere inventata la parola per definire Maradona, per spiegare la sua grandezza». 

Ultimo aggiornamento: 20:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA