Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Massimo Giletti, malore in diretta dalla Piazza Rossa dopo l'intervista alla portavoce del ministro Lavrov Video

Domenica 5 Giugno 2022
Massimo Giletti, malore in diretta dalla Piazza Rossa dopo l'intervista alla portavoce del ministro Lavrov

Un calo di zuccheri e la tensione hanno causato a Massimo Giletti un mancamento mentre era in diretta dalla Piazza Rossa di Mosca nel corso della puntata di Non è l'arena. A spiegarlo, dopo una improvvisa interruzione della trasmissione, è stata Myrta Merlino che è in studio a Roma e ha continuato a condurre il programma per alcuni minuti. Poi Giletti, 60 anni, è riapparso, non più in piedi all'esterno, ma seduto all'interno.

Giletti, malore in diretta da Mosca

«Ho avuto forse un calo di zuccheri», ha detto. Il dibattito è stato particolarmente acceso, tanto che Alessandro Sallusti, dopo l'intervista di Giletti a Marija Zacharova, portavoce del ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov, ha deciso di abbandonare la trasmissione, contestando la conduzione dello stesso Giletti e parlando di «una sceneggiata».

«Pensavo fossi andato a Mosca per parlare al popolo russo - ha detto Sallusti -. Mi trovo davanti ad un asservimento totale di fronte alla peggiore propaganda che ci possa essere. Il Cremlino è un palazzo di m..., lì il comunismo ha fatto i più grossi crimini. Rinuncio al compenso pattuito ma non ci sto a fare la foglia di fico a quei due c... che hai lì di fianco, me ne vado», riferendosi agli ospiti russi accanto a Giletti, tra cui il conduttore Vladimir Soloviev.

Qui il video

 

Ultimo aggiornamento: 6 Giugno, 17:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA