Meghan Markle e Harry banditi dal balcone di Buckingham Palace: la decisione della regina Elisabetta per il Giubileo di Platino

Venerdì 6 Maggio 2022 di Elena Fausta Gadeschi
Harry Meghan Giubileo platino regina

La regina Elisabetta ha parlato: Harry e Meghan sono stati banditi dal balcone della sovrana. Dopo settimane di «careful consideration» Sua Maestà ha stilato la lista dei reali che prenderanno parte ai festeggiamenti per il Giubileo di Platino direttamente dal balcone di Buckigham Palace e nell'elenco non risultano i duchi di Sussex.

 

Harry e Meghan banditi dal balcone di Buckingham Palace: la decisione della regina Elisabetta

L'onore di comparire al fianco della sovrana più longeva del Regno Unito spetterà ai cosiddetti Working Royals ossia i membri che negli ultimi mesi si sono distinti per il loro particolare impegno a favore della Corona. Nel dream team della regina troviamo dunque Carlo, Camilla, William e Kate, insieme ai loro tre figli George, Charlotte e Louis. Non mancheranno nemmeno i Wessex, con Sophie ed Edoardo e i due figli, Lady Louise e il piccolo James, visconte Severn. Insieme all'infaticabile principessa Anna con il marito Sir Timothy Laurence, i Kent, i Gloucester e la principessa Alexandra.

 

Nessuna apparizione dal balcone invece per Harry e Meghan, che insieme ad Archie e Lilibet saranno presenti alle celebrazioni, ma non raccoglieranno l'applauso dei sudditi da Buckigham Palace. «L’apparizione al balcone è prevista solo per gli esponenti della Royal family che sono attualmente impegnati con duties, con impegni reali, nel nome della regina», specifica il palazzo.

 

Nonostante lo smacco, i Sussex si sono detti «entusiasti» ed «onorati» dell'invito a corte, consapevoli forse di come non potesse bastare una visita lampo alla regina in prossimità degli Invictus Games per cancellare due anni di imbarazzi e recriminazioni contro la royal family.

 

L'esclusione del principe Andrea

Tra i grandi esclusi che non compariranno al fianco della regina spicca anche il nome del principe Andrea, colpevole di avere danneggiato l'immagine della famiglia reale dopo lo scandalo Epstein-Giuffré. Destituito lo scorso gennaio da tutti i suoi incarichi ufficiali, il duca di York dovrà accontentarsi di condurre una vita ritirata a Royal Lodge, la sua residenza personale accanto al Castello di Windsor.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento