Mike Tyson choc: «Usavo l'urina dei miei figli per superare i controlli antidoping»

ARTICOLI CORRELATI
di Loris Alba

Anche se molto spesso in negativo, Mike Tyson non smette mai di sorprendere. Una carriera a cento all'ora quella vissuta da Iron Mike, ex dominatore dei pesi massimi, che in un'intervista all'emittente americana Espn ha confessato di aver addirittura usato l'urina dei suoi figli per superare i controlli antidoping.

«Volevo utilizzare quella di mia moglie, che però mi disse: 'Poi risulti che sei incinto'.... Così ho pensato di usare quella dei miei figli», ha dichiarato il pugile. «Come ci riuscivo? Usavo un pene finto, che portava sempre con sé il personale del mio staff medico».

King Kong Tyson ha sconfitto i problemi di alcool e droga da tempo, e all'emittente televisiva statunitense ha deciso di raccontare, attraverso simpatici aneddoti, alcuni dei trucchi utilizzati per eludere test e controlli: «La maggior parte degli uomini si trova in imbarazzo davanti al pene, così i giudici si voltavano sempre, dandomi la possibilità di utilizzare questo trucco».

L'americano ha vissuto a lungo una vita sregolata e piena di eccessi, dilapidando un patrimonio immenso in cocaina, donne, auto di lusso e divorzi.
Nel dicembre 2006 era anche stato arrestato in Arizona per possesso di cocaina e guida in stato di ebbrezza, dopo aver quasi travolto un'auto della polizia allontanandosi da un noto locale notturno. Aveva personalmente ammesso di fare uso di droghe frequentemente.
Giovedì 8 Agosto 2019, 13:58 - Ultimo aggiornamento: 08-08-2019 14:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP