Joan Washington è morta, era la moglie di Richard Grant. L'attore: «Il nostro cuore si è spezzato»

Venerdì 3 Settembre 2021
«Il nostro cuore si è spezzato»: la dedica struggente di Richard Grant dopo la morte della moglie

«Amore della mia vita, mamma di nostra figlia Olivia»: comincia così il commovente messaggio d'addio dell'attore Richard Grant alla moglie Joan Washington, venuta a mancare ieri. «I nostri cuori sono spezzati per il tuo addio la scorsa notte - continua il candidato premio Oscar come miglior attore non protagonista nel film "Copia original" - Trentacinque anni sposati, 38 insieme.

Essere conosciuti nel profondo da te è stato il vero dono incommensurabile. Non dimenticarci». Grant ha scelto per il post condivido sui social un video in cui la coppia balla insieme sorridendo: centinaia le dimostrazioni di affetto arrivate dai fan. 

Robert Redford compie 85 anni: l'impegno, i capolavori, le donne, i due figli perduti

La storia d'amore

I due si sono innamorati grazie all'impegno di Joan, che gli fece da insegnante per imparare l'accento inglese di Belfast per una parte che gli era stata affidata in un telefilm, mentre lui insegnò a lei l'accento inglese sud-africano. Il matrimonio è arrivato nel 1986, poi è arrivata anche la figlia Olivia.

L'attore aveva raccontato di non aver mai considerato il matrimonio fino a quando non ha incontrato Joan, ritenendolo «non necessario». Diventare genitori non è stato un percorso semplice: Joan ha subito tre aborti spontanei e la prima figlia nata, Tiffany, morì poco dopo la sua nascita prematura. Per questo hanno definito Olivia la loro «bimba dei miracoli».

La coppia ha una figlia, Olivia, insieme, mentre il signor Grant è il patrigno di Tom, dal precedente matrimonio di Joan. Richard Grant è noto per i suoi ruoli in "Dracula", "The Iron Lady" (2011), "Logan - The Wolverine" (2017) e "Star Wars: L'ascesa di Skywalker" (2019), oltre che per la collaborazione con Robert Altman.

 

 

Ultimo aggiornamento: 13:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA