Morto il barone Benjamin de Rothschild: crisi cardiaca. Aveva 57 anni

Domenica 17 Gennaio 2021
Morto il barone Benjamin de Rothschild

Il barone Benjamin de Rothschild, presidente della holding di famiglia (Edmond de Rothschild Holding SA), cui fa riferimento il gruppo finanziario franco-svizzero Groupe Edmond de Rothschild, è morto ieri all'età di 57 anni.

Un comunicato della moglie «Ariane de Rothschild e delle sue figlie» informa che il barone è morto «per una crisi cardiaca nella casa di famiglia di Pregny, in Svizzera». Nato nel 1963, Benjamin de Rothschild, era sposato con Ariane, esperta di finanzia internazionale, ed aveva da lei avuto 4 figlie.

 

Il gruppo franco-svizzero, che ha sede a Ginevra, è specializzato nell'attività bancaria privata e nella gestione di utili e non ha alcun legame con la banca d'affari franco-britannica Rothschild and Co. Il valore degli utili gestiti dal gruppo è di circa 173 miliardi di franchi svizzeri (160 miliardi di euro). Il gruppo conta 2.600 collaboratori e 32 filiali nel mondo.

Benjamin era alla guida del gruppo dalla morte del padre, nel 1997. Era anche figlio della baronessa Nadine de Rothschild, 88 anni, ex attrice molto nota per i suoi libri e il suo impegno in difesa del galateo e delle buone maniere.

I genitori erano fuggiti in Svizzera per sfuggire alla persecuzione degli ebrei. Il barone acquistò una banca privata svizzera. De Rothschild aveva fatto un passo indietro nella gestione degli affari finanziari per seguire la sua passione per yacht e automobili.

Ultimo aggiornamento: 16:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA