Nasce la Cannabis Business School, la prima scuola di alta formazione sul mercato della cannabis

I tempi cambiano e anche in Italia è arrivata la Cannabis Business School, la prima scuola di alta formazione sul mercato della cannabis. La cannabis light è arrivata nei negozi mentre la commissione bilancio del Senato ha approvato il decreto legge fiscale che, tra le altre cose, prevede finanziamenti del governo per la canapa a uso terapeutico. Il successo in Italia della cannabis light ha contribuito all'attuazione del progetto che ha già coinvolto docenti italiani e stranieri e circa 300 persone tra avvocati, agricoltori e imprenditori: la Cannabis Business School. Lo scrive Skuola.net.
A scuola di Cannabis: ma cosa si studia?
La scuola vuole preparare i partecipanti a questo nuovo tipo di imprenditoria, grazie anche a partnership con le aziende più dinamiche del settore. Tutto si concentra sulla cannabis light, una variante di canapa che vanta una concentrazione minima del principio attivo della marijuana, il Thc: oltre sessanta volte in meno rispetto alle varietà olandesi o americane. In Europa le varietà di marijuana legale sono 52 e discendono tutte dalla Carmagnola, la canapa più antica e pregiata, originaria dell'Italia settentrionale, in passato veniva utilizzata in mille modi e per tantissimi scopi; in particolare, per confezionare le corde navali.

Docenti universitari per imparare a coltivare l'erba legale Al fine di formare i professionisti della canapa, le lezioni saranno tenute da professori dell’Università di Napoli, accademici della Sorbona di Parigi, esponenti del Marijuana Policy Group del Colorado, ma anche da consulenti legali e agricoltori già operanti nel settore. Il piano didattico prevede 40 ore di corso in cui si affronteranno tutti i temi della cannabis legale: dalle proprietà terapeutiche ai sistemi di coltivazione, fino alla legislazione italiana e il caso della liberalizzazione negli Stati Uniti. Per ottenere l’attestato di fine corso è necessaria l’iscrizione (700 euro complessivi), la frequenza e il superamento di un test finale. La scuola si occuperà anche dell’inserimento dei propri studenti all'interno delle principali aziende del settore.
Mercoledì 22 Novembre 2017, 19:15 - Ultimo aggiornamento: 22-11-2017 19:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP