Noemi Letizia, il dolore dell'ex papy girl: «Violentata psicologicamente, ho pensato al suicidio»

Noemi Letizia, il dolore dell'ex papy girl: «Violentata psicologicamente, ho pensato al suicidio»
Lunedì 31 Gennaio 2022, 13:08
2 Minuti di Lettura

«Sono diventata anoressica, mi sono chiusa in casa. E un motivo c'è, no? Mi hanno violentata psicologicamente, chiamandomi prostituta a ogni angolo di strada, ma di cosa stiamo parlando?». Così Noemi Letizia torna a parlare, in un'intervista a Report in onda stasera su Rai3, del caso che l'ha vista protagonista nell'aprile 2009 quando festeggiò i suoi 18 anni e al compleanno, a Casoria, si presentò anche l'allora presidente del consiglio Silvio Berlusconi.

«Io, tramite un percorso psicologico - racconta -, sono riuscita a scegliere la strada più lunga, ma avrei potuto anche scegliere l'altra strada, come tanta gente fa, no? (...) Togliermi la vita, ci ho pensato tante volte».

Nell'intervista si ricorda che la giovane raccontò di chiamare Berlusconi «papi».

«Io chiamo «papi» mio padre«, dice ora Noemi Letizia». Anche Berlusconi? «Mi è stato detto di dire questa determinata cosa e quindi io l'ho detta». In realtà non lo chiamava così? «Ma no (...) Sono state dette tante cose, ci siamo attenuti a quanto ci hanno detto di dire e fare. La verità è tutt'altra roba». 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA