Otto su Dieci, Vodafone lancia la campagna social contro la violenza sulle donne

Giovedì 25 Novembre 2021
Otto su Dieci, Vodafone lancia la campagna social contro la violenza sulle donne

Sono otto su dieci le donne che hanno subìto una violenza ma non hanno mai denunciato il loro maltrattante, secondo dati del Ministero dell’Interno1. I motivi della mancata denuncia sono molteplici e legati, fra gli altri, alle conseguenze negative che si possono sviluppare nel contesto familiare, alla paura della reazione del maltrattante e all’incertezza del dopo.

A partire da questo dato e per portare l’attenzione sulla gravità del fenomeno, in occasione della Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro donne che si celebra il 25 novembre, Vodafone lancia in esclusiva su TikTok la campagna “Otto su Dieci”, che racconta in brevi video otto episodi di violenza non denunciati – dal revenge porn alla violenza domestica fino a quella psicologica e alla violenza fisica – scritti e interpretati da quattro giovani influencer.

Fra i protagonisti della serie ci sono i tiktoker Zof (Sofia Pannilini), Roberta Zacchero, Valeria Vedovatti e Daniele Davì (in collaborazione con Matilde Santantonio), scelti per le loro capacità di fare proprio il linguaggio della piattaforma per raccontare storie complesse in modo diretto e immediato, oltre che per la sensibilità che hanno dimostrato in passato nei confronti della lotta alla violenza contro le donne.

La campagna di Vodafone “Otto su Dieci”, creata insieme a We Are Social, vuole avvicinare anche il pubblico dei giovanissimi alla tematica e conferma l’impegno di Vodafone al fianco di tutte le donne nel contrastare ogni forma di violenza. L’iniziativa vuole inoltre promuovere la diffusione e utilizzo di Bright Sky, l’app sviluppata da Fondazione Vodafone per mettere a disposizione della comunità un sostegno concreto grazie alla tecnologia. Sviluppata in collaborazione con CADMI – Casa delle Donne Maltrattate e Polizia di Stato, Bright Sky è un’app gratuita che fornisce risorse e strumenti concreti alle donne che subiscono violenze e maltrattamenti, tra cui la mappatura dei servizi di supporto su tutto il territorio nazionale, la chiamata rapida al 112 attivabile con un singolo tocco su ogni pagina dell’app, oltre a questionari per valutare il rischio di una relazione e per sfatare stereotipi e luoghi comuni sul fenomeno della violenza. L’app può essere utilizzata anche da parenti, amici, colleghi di lavoro, associazioni e da tutti coloro che sono vicini a donne maltrattate. È inoltre disponibile una nuova versione browser di Bright Sky, che la rende accessibile anche a coloro per cui sia impossibile utilizzarla da mobile per ragioni di sicurezza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA