Paolo Fox: «Ho perso molto presto i miei genitori, sono cresciuto con il mio gatto Harry»

L'astrologo: «Fu Fabrizio Frizzi a darmi l'occasione in Rai»

Paolo Fox: «Ho perso molto presto i miei genitori, sono cresciuto con il mio gatto
Paolo Fox: «Ho perso molto presto i miei genitori, sono cresciuto con il mio gatto
Domenica 2 Ottobre 2022, 13:16
3 Minuti di Lettura

Momento verità per Paolo Fox. Ospite di Marco Liorni a Italia Sì, il più celebre astrologo d'Italia si è raccontato su Rai Uno, rivelando aspetti della propria vita rimasti finora sconosciuti al grande pubblico. Il suo passato è stato segnato dalla perdita prematura dei genitori e questo lo ha portato a costruirsi una propria famiglia attorno all'amato gatto Harry, che oggi non c'è più ma di cui conserva un dolcissimo ricordo. 

Paolo Fox, all'anagrafe Paolo Volpi, ha raccontato di essere cresciuto da solo: da lì la decisione di «diventare famiglia per se stesso». «Sul podio della mia vita c'è il mio gattone Harry, che non c'è più. Tutti voi siete stati cresciuti dai genitori, io dal gatto – ha raccontato ieri in tv –. Ho perso molto presto i miei genitori, sono figlio unico, quindi ho dovuto fare una scelta. O cercavo famiglia o diventavo famiglia di me stesso, io ho scelto l'opzione B». 

L'astrologo ha sempre visto nel suo amico a quattro zampe «un punto di riferimento». Come raccontato da lui stesso, per anni era Harry che selezionava gli ospiti di casa Fox, voltando le spalle a chi non era di suo gradimento.

«Eravamo io e lui, era un gatto fantastico, sembra strano umanizzare gli animali. La gente troppo a contatto con gli animali da una parte viene gratificata, dall'altra compatita. Io riabiliterei questa cosa. I rapporti umani ci sono, ma la convivenza con l'animale è meravigliosa perché lui non ti giudica. Lui era un riferimento per me, selezionava la gente quando entrava. Quando qualcuno non gli piaceva si girava e io capivo che quella persona non era adeguata».

«Io non parlo mai di me – ha spiegato Paolo Fox –, quando mi avete chiamato per venire qua ho detto: caspita, ho passato questi anni, non voglio dire solo perché gli amici li ho, ma in effetti… ho pensato che in effetti sono stato un riferimento per gli altri. Ma io sto bene con me stesso». 

Video

Nella sua vita, al secondo posto dopo il gatto Harry, anche il suo farmacista di fiducia ha un ruolo importante, che anni fa gli diede la corretta informazione in merito a un suo problema di salute. Ultimo, ma non certo per importanza, c'è poi Fabrizio Frizzi. Ricordando il conduttore scomparso nel 2018. Paolo Fox ha detto commosso: «Lui mi diede l'occasione in Rai. Apprezzava il mio modo di fare astrologia e pensava che in un programma a fine anni '90 fosse divertente fare il siparietto. Ha fatto molto per me, ebbi anche un problema in famiglia e si oppose alla redazione per tenermi con sé. Lui chiamò me ed altri come Magalli per ospitarci in un suo programma, pochi giorni dopo se ne andò. Secondo me, non a caso ci aveva riuniti lì». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA