Pizza For Ukraine, la pizza speciale dello studente amercano a Leopoli: «Fate la pizza, non la guerra»

Pizza For Ukraine, la pizza speciale dello studente amercano a Leopoli: «Fate la pizza, non la guerra»
Giovedì 15 Settembre 2022, 14:00
3 Minuti di Lettura

Corey Watson viene da Portland, Oregon, e nell’estate del 2021 ha frequentato i corsi di Associazione verace pizza napoletana per oltre un mese. Ora è a Leopoli per offrire un aiuto concreto ai cittadini coinvolti nel conflitto con la Russia, preparando pizza e portando un sorriso in un momento tragico per tutti gli ucraini. Dopo aver lavorato per due mesi come volontario al confine tra Ucraina e Polonia con la World central kitchen, ong dedita alla fornitura di pasti per rifugiati, Corey ha fondato la sua organizzazione, Pizza for Ukraine, con lo scopo di raccogliere fondi attraverso la piattaforma GoFundMe. Tra i suoi obiettivi, l’acquisto di un van o di un suv per il trasporto di attrezzature da cucina e altre forniture dalla Polonia e l’assunzione di cittadini ucraini in qualità di collaboratori, fotografi e social media manager per documentare l’attività di Pizza for Ukraine e diffonderla in tutto il mondo.

«Da pochi giorni – si legge sulla sua pagina GoFundMe – ho aperto la mia organizzazione Pizza for Ukraine, il cui motto è “fate la pizza, non la guerra”. Il mio intento è quello di fornire un supporto concreto per tutti i cittadini ucraini sfollati, feriti, orfani e in servizio per difendere il Paese e di raccogliere fondi da tutto il mondo per proseguire nella mia missione. L’idea di base di Pizza for Ukraine è anche quella di organizzare eventi culturali che comprendano cibo, musica e arte per ricordare agli ucraini che sono parte dell’Europa, che non sono da soli. È il minimo che possiamo fare per un Paese che sta combattendo in prima linea per la democrazia».

Non si è fatto attendere il sostegno di Associazione verace pizza napoletana in favore del suo ex studente d’oltreoceano. Avpn ha infatti deciso di patrocinare l’iniziativa di Watson grazie anche alla partecipazione di Ooni, azienda leader nella realizzazione di forni per pizza e partner dell’Associazione, che ha donato due forni al fondatore di Pizza for Ukraine per aiutarlo nella sua missione umanitaria. Un contributo, quello di Avpn e Ooni, che testimonia ancora una volta come la pizza sia un elemento di unione e aggregazione anche in momenti dolorosi come quelli che sta vivendo il popolo ucraino.

Video

«Per noi di Avpn è un autentico orgoglio – dichiara Antonio Pace, presidente di Associazione verace pizza napoletana – poter vantare tra i nostri ex allievi personalità generose come quella di Corey Watson. Non appena siamo venuti a conoscenza di Pizza for Ukraine non ci abbiamo pensato due volte e abbiamo deciso di dare il nostro miglior sostegno ad un’iniziativa coraggiosa e di grande nobiltà d’animo. Doveroso il ringraziamento anche ai nostri partner di Ooni che si sono messi immediatamente a disposizione per aiutare Watson, a cui tutti auguriamo di portare a termine con successo la sua straordinaria missione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA