Re Carlo cambia la lista dei viceré (per tagliare Harry e Andrea): ecco chi può sostituirlo quando è all'estero o malato

Re Carlo cambia la lista dei viceré (per tagliare Harry e Andrea): ecco chi può sostituirlo quando è all'estero o malato
Giovedì 27 Ottobre 2022, 12:10 - Ultimo agg. 28 Ottobre, 12:50
3 Minuti di Lettura

I viceré sono quell’elenco di persone che possono sostituire il sovrano nelle funzioni ufficiali, quando è all’estero o malato. Sulla base dell’Atto di Reggenza, a sostituire il re come Consiglieri di Stato sono, oltre alla consorte, i quattro primi eredi al di sopra dei 21 anni: dunque al momento attuale sono Camilla, William, Harry, Andrea e sua figlia Beatrice. Ma  l’idea che Harry e Andrea  firmino documenti in nome della Corona o ricevano le credenziali degli ambasciatori ha sollevato non poche perplessità.

Meghan Markle, cenare con la duchessa di Sussex è possibile: ecco quanto costa

Il figlio minore di Diana, infatti, se ne è scappato in California con la moglie Meghan Markle ed è in guerra con la famiglia reale, mentre il fratello di Carlo è stato bandito dalla vita pubblica dopo essere rimasto impelagato nello scandalo sessuale seguito alla sua amicizia col magnate pedofilo Jeffrey Epstein. Dunque, allargare la lista dei «vicerè» è la questione più urgente che re Carlo deve affrontare all’inizio del suo regno.

 

I nomi da aggiungere

Già lunedì la questione è stata sollevata alla Camera dei Lord: ma Carlo avrebbe escogitato una soluzione che dovrebbe evitare a Harry e Andrea l’umiliazione di essere «degradati». L’idea del re è di allargare la lista dei Consiglieri di Stato, in modo da includere gli altri due figli della regina Elisabetta, ossia Anna e Edoardo: in questo modo dovrebbe essere più facile evitare di dover far ricorso ai due principi in disgrazia.

Il problema è urgente, perché Carlo e Camilla hanno intenzione di viaggiare molto e dunque gran parte dell’onere della reggenza toccherebbe a William: ma che succede se anche lui è impegnato? Ecco dunque che bisogna rendere subito disponibili i servigi di Anna ed Edoardo. Per farlo però occorre un emendamento dell’Atto di Reggenza, che deve passare attraverso il Parlamento ed essere approvato anche dal governo: ma il neo-premier Rishi Sunak ha già abbastanza gatte da pelare pe conto suo.

Il tempo però stringe: l’obiettivo è mettere a terra la riforma entro la data del primo viaggio di Carlo e Camilla, previsto per l’inizio dell’anno prossimo. Ma l’avvio del 2023 si annuncia già accidentato per la monarchia britannica: il 10 gennaio verrà finalmente pubblicato il libro di memorie di Harry, che si teme possa essere esplosivo. In realtà, il lancio del volume, previsto all’origine per questo autunno, è stato rimandato proprio perché il principe ha chiesto di fare modifiche dell’ultim’ora, dopo la morte di Elisabetta: Harry si è spaventato all’idea di causare ulteriori traumi in famiglia con le sue rivelazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA