Rita Pavone critica i Pearl Jam sul tema degli sbarchi dei migranti: e su twitter scoppia il putiferio

Rita Pavone critica i Pearl Jam sul tema degli sbarchi dei migranti: e su twitter scoppia il putiferio
2
  • 137
Bufera su twitter. «Della serie: ma farsi gli affari loro, mai?!». Rita Pavone contro i Pearl Jam sulla questione sbarchi. La polemica che non ti aspetti va in scena su Twitter, con l'interprete di 'Datemi un martello' e 'Il ballo del mattone' impegnata a 'cinguettare' sullo storico gruppo grunge rock americano, reduce dal successo del concerto all'Olimpico di Roma.



Secondo la cantante-icona degli anni Sessanta, i Pearl Jam sarebbero infatti 'colpevoli' di aver corredato a una commovente cover di 'Imagine' un messaggio al governo italiano in tema di immigrazione: gli hashtag per la campagna #Apriteiporti e #Saveisnotacrime, "salvare non è un crimine".

Un commento, quello di Pavone, che ha scatenato più di una reazione stupita su Twitter, con utenti che hanno duramente criticato l'intervento della cantante, da alcuni accusata di razzismo e xenofobia. Critiche intollerabili per l'artista e voce di "Che mi importa del mondo", che ha reagito rispondendo a tono ai suoi detrattori.
 

«Ai Cip e Ciop che prendono lucciole per lanterne e sparano bordate idiote solo per darsi un contegno da chi conosce il mondo a menadito e magari non è mai andato al di là dei 200 km da casa propria, rispondo - scrive in una raffica di tweet la cantante - che ritengo poco etico e altamente opportunistico approfittare di un proprio concerto per dare consigli, pur cantando una meravigliosa canzone ad altri. Se ci tieni a dire la tua , fai un concerto ad hoc per quella causa. Come fecero con Live Aid Michael Jackson è tantissimi altri».
 

«E il mio: " Ma farsi gli affari loro, no? " - aggiunge Rita Pavone -, era inteso come: Con tutte le rogne che hanno a casa loro negli USA, vengono a fare le pulci a noi? Puoi essere il più grande artista del mondo, ma ciò non toglie che sei un ospite e come tale dovresti comportarti. Amen».
 

E a chi le suggerisce ironicamente «per evitare, in futuro, il ripetersi di tali spiacevoli situazioni» di «far pre-approvare da Salvini le scalette di tutti i concerti che si tengono sul suolo italiano», la cantante - agguerritissima - risponde con un altro consiglio: «Un suggerimento molto più facile: non parlare dei problemi degli altri quando a casa tua ne hai a miriadi».
 

Infine l'ultimo tweet, dove la Pavone cerca di smorzare i toni sostenendo come siano stati enfatizzati troppo i suoi tweet. 
Giovedì 28 Giugno 2018, 19:15 - Ultimo aggiornamento: 28-06-2018 21:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-06-29 15:17:35
Twitter è stracarico di Ignoranti ma fortemente. Basta essere in disaccordo con uno di loro che chiama la cavalleria e in meno di cinque minuti ri-twittano la tua immagine i tuoi contenuti e tutto ciò che riescono, deviando i tuoi concetti avendo a disposizione solo pochi caratteri. La storia dei pochi caratteri ha favorito solo chi è incapace di argomentare. Nonostante i proclami dei responsabili di Twitter oggi è peggio di prima, un po come Facebook.Io non ho nessuno dei due profili da circa 5 anni.E ne sono felice. Oggi va di moda la sintesi non perché bisogna essere veloci e snelli, ma perché molti cervelli sembrano a loro volta prodotti di sintesi!Vuoi mettere la battuta carina, il calembour?he fa figo anche quando è sbagliato?amen Antonio Asmodeo
2018-06-29 11:26:51
Effettivamente la Pavone ha ragione, loro hanno trump che ingabbia i bambini sedandoli e allontanandoli dalle famiglie e il PJ vengono qui a prendere i nostri soldi e vogliono dare lezione di morale? Gli americani sono sempre stati spavaldi e arroganti, non gli manca mai occasione di dimostrarlo

QUICKMAP