Roberta Ragusa, la figlia Alessia Logli modella: «Sfilate e foto, non cerco successo ma mi aggrappo per rendermi indipendente»

Mercoledì 28 Ottobre 2020
Alessia Logli (Instagram)

Alessia Logli, figlia di Roberta Ragusa e di Antonio Logli, parla della sua vita e della sua professione di modella dopo la tragedia che ha travolto la sua famiglia. Il padre di Alessia Logli, che lei difende, è stato infatti condannato a 20 anni per l’omicidio della moglie ed è recluso in carcere a Massa.

Dopo i tragici fatti Alessia può contare solo su di se: “Ho capito che devo contare solo su me stessa e non posso più rimanere dove sono – ha raccontato in un’intervista a “Oggi” -  Sono iscritta a Economia a Pisa, ma starò con il mio fidanzato Kian a Milano. Lui lavorerà per case di moda e io per un’agenzia di modelle. E vorrei chiarire una cosa: sfilate e studi fotografici non sono il miraggio di una ragazzina in cerca di successo. Sono gli appigli a cui mi aggrappo per rendermi indipendente”.

Torna anche sulla condanna del padre, che secondo lei paga anche la scelta degli avvocati di non farlo parlare pubblicamente: “Mentre babbo taceva, i media lavoravano sulla sua immagine. Il sorriso beffardo, lo sguardo gelido, l’espressione tirata e altre sciocchezze. Una oggi, una domani, nel pubblico s’è formata un’idea di colpevolezza”.

Il papà secondo lei è innocente: “Mi è stato vicino e senza essere preparato a una cosa del genere ha fatto il meglio in ogni senso… Hanno fatto bene a guardare in casa nostra. Ma poi dovevano farlo anche in altre direzioni, far vedere che non si fermavano sulla loro idea iniziale. Invece hanno lavorato solo su quella e alla fine lo hanno messo dentro senza una prova”.

Ultimo aggiornamento: 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA