«O vendi i prodotti o niente riposi»: lettera choc di Ryanair all'assistente di volo

Sabato 25 Novembre 2017
"O vendi i prodotti o niente riposi": lettera choc di Ryanair all'assistente di volo

Un'assistente di volo ha ricevuto una lettera per conto di Ryanair in cui si sottolinea che a bordo non ha fatto il suo lavoro soltanto perché non ha venduto abbastanza dei prodotti a disposizione.  

"È chiaro che non stai facendo il tuo lavoro a bordo - si legge nella comunicazione della compagnia - nel 98% dei voli non hai piazzato profumi o regali. Nell’86% hai fatto guadagnare meno di 50 euro, quindi prestazioni inaccettabili".


3389449_1828_ryanair_assistenti_volo_2.jpg


E poi le conseguenze di questo comportamento: "Dal 1° dicembre 2017 i tuoi turni non saranno più organizzati su 5 giorni di lavoro e 3 di riposo, ma sarai a disposizione della compagnia a coprire i buchi nella tua base di riferimento".

Il Corriere della Sera ha pubblicato il contenuto della lettera e specificato che il provvedimento minaccia di non essere l'ultimo. Ryanair per trovare i propri dipendenti si è affidata a WorkForce International, agenzia interinale che ha poi scritto la lettera incriminata.

Profumi, panini, dolci, alcolici, gratta e vinci sono una voce di vendita importante per le compagnie aeree low cost. Nel 2016 Ryanair ha registrato entrate per quasi 2 miliardi di dollari dalla sola vendita dei prodotti a bordo.

Ultimo aggiornamento: 26 Novembre, 10:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA