Sorrento, una maxi torta per Rocco Hunt ispirata al suo ultimo singolo

ARTICOLI CORRELATI
di Ciriaco M. Viggiano

SORRENTO - Ha fatto scatenare decine e decine di giovani sorrentini, ritrovatisi ieri sera allo Spicy Club per attesissima cena-spettacolo organizzata dal gruppo Black in Town. E, per l'occasione, è stato celebrato con una torta ispirata al suo ultimo pezzo e appositamente preparata da Antonio Cafiero, il pasticciere dei vip. Protagonista della serata all'insegna della musica e del gusto è stato Rocco Hunt, il 24enne rapper salernitano che nel 2014 si aggiudicò il Festival di Sanremo nella sezione riservata alle nuove proposte con la canzone “Nu juorno buono”.
 

Hunt è arrivato a Sorrento in tarda serata. Dopo l'attesissima performance davanti al pubblico nel night club di via Capo, ecco l'omaggio al rapper: un pan di Spagna al profumo di caffè, farcito con crema chantilly, la cui superficie richiamava l'atmosfera di “Ngopp’ a Luna”,  brano che è stato lanciato nelle ultime settimane e che in pochissimo tempo è divenuto virale. Non si tratta del primo omaggio di Sorrento al rapper salernitano. In passato, infatti, è stato sempre Antonio Cafiero a ideare un gelato a base di caffè alla nocciale ribattezzandolo “Nu juorno buono”, proprio come il pezzo che ha fatto di Hunt una delle stelle del firmamento musicale italiano.

Il rapper ha dimostrato di apprezzare l'omaggio di Cafiero. E, dopo aver assaggiato la torta, ha registrato un breve video di saluto per Mario, il figlio del noto pasticciere sorrentino e suo fan della prima ora, che nei mesi scorsi gli aveva personalmente regalato dei dolci: «Ho un bellissimo ricordo di te, ci vediamo quest'estate». Infine, su Instagram, il messaggio di ringraziamento per Cafiero senior: «Antonio, grazie per il bel pensiero - ha scritto Rocco Hunt - Sei un artista».
Domenica 17 Febbraio 2019, 14:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP