Asia sotto choc, tre star morte a 36 anni in tre giorni: ipotesi suicidio, scattano le indagini

Mercoledì 16 Settembre 2020
Tre star asiatiche morte a 36 anni in tre giorni: l'ultimo a perdere la vita il cantante Alien Huang

Tre personaggi del mondo dello spettacolo sono morti in Asia, negli ultimi tre giorni, in circostanze misteriose che fanno pensare al suicidio. Tutti avevano 36 anni. L'ultimo a perdere la vita è stato il cantante, attore, conduttore televisivo e imprenditore taiwanese Alien Huang, conosciuto anche come Huang Hong-Sheng o Xiao Gui, morto a 36 anni nella sua casa di Taipei. Prima di lui hanno perso la vita la coreana Oh In-hye e la giapponese Sei Ashina.

LEGGI ANCHE Naya Rivera morta per salvare il figlio di 4 anni: ritrovato il corpo nel lago dell'attrice di Glee


Il cantante taiwanese Alien Huang

La polizia locale ha confermato che il corpo di Huang è stato trovato senza vita mercoledì mattina (ora locale) nella sua casa nel distretto di Beitou di Taipei. La causa della morte deve ancora essere determinata ma si sospetta il suicidio.

I media locali hanno pubblicato numerosi dettagli che devono ancora essere confermati. Secondo Apple Daily Taiwan, Huang è stato trovato mezzo nudo in casa e sul pavimento c'erano macchie di sangue. Secondo altre ricostruzioni il corpo di Huang è stato trovato disteso nel corridoio fuori dal bagno. Secondo quanto riportato da United Daily News, la vasca da bagno era piena d'acqua. E in casa non sarebbero state trovati droghe, alcol o segni di effrazione. Il filmato della telecamera di sicurezza ha mostrato che Huang è tornato a casa da solo alle 19.15 di martedì e non è più uscito. A trovare il corpo ed avvisare la polizia è stato il padre di Huang, arrivato a casa verso le 11 di mercoledì.

Huang ha fatto la sua ultima apparizione sui social media con una storia di Instagram in cui giocava con un cane il 15 settembre. Ex membro della boy band giapponese HC3, e anche della band taiwanese Cosmo, Huang (alias Xiao Gui o Little Ghost) aveva costruito una carriera nel mondo dell'intrettanimento a 360 gradi: aveva recitato in diversi film, tra cui "Din Tao: Leader of the Parade" e il recente "Agire per amore", in moltissime serie tv e come conduttore di show televisivi come "100% Entertainment", che conduceva con un altro cantante, Show Lo (che si è detto choccato sui social), e "Mr. Player" con Jacky Wu. Nel 2008 Huang ha anche fondato Alien Evolution Studio, un marchio di abbigliamento ancora in attività.

Huang è la terza celebrità asiatica ad essere morta all'età di 36 anni in tre giorni consecutivi, in circostanze misteriose che fanno pensare al suicidio. Il 14 settembre è morta infatti l'attrice giapponese Ashina Sei ed è di oggi la notizia della morte dell'attrice coreana Oh In-hye.

LEGGI ANCHE Morto il dj Erick Morillo: sua la hit "I like to move it". Ad agosto l'arresto per violenza sessuale
 

L'attrice coreana On In-Hye

L'attrice e modella coreana Oh In-hye è morta lunedì all'Inha University Hospital di Incheon, in Corea del Sud, dove era stata trasportata dopo essere stata trovata priva di sensi a casa sua. Aveva 36 anni. La polizia della città di Incheon ha detto ai media locali di aver risposto a una chiamata dell'amica di Oh che aveva trovato l'attrice priva di sensi in casa lunedì. Oh è stata portata all'ospedale universitario ma è morta lunedì sera per un arresto cardiaco. Le circostanze della morte sono oggetto di indagine, anche perché la polizia ha rivelato che Oh soffriva di depressione. Non si esclude nulla, dunque, compresa l'ipotesi del suicidio.

La Oh ha fatto il suo debutto nel film drammatico del 2011 "Sin of a Family". Poi ha recitato in titolo di discreto successo del cinema coreano come "Red Vacance Black Wedding" (2011), "Secret Travel (Sowon taeksi)" del 2013 e "Janus: Two Faces of Desire" (2014), nonché in serie televisive come 'Horse Doctor' (2012) e 'Yeonnam-dong 539' (2018). Negli ultimi anni Oh ha lavorato più sporadicamente come attrice in film e in tv e si è dedicata prevalentemente al beauty vlogging su YouTube.

La morte di Oh è solo l'ultima tragedia che ha colpito l'industria dell'intrattenimento della Corea del Sud. All'inizio di quest'anno, Yohan, un membro della band di K-pop TST, è morto a 28 anni. E negli ultimi anni diverse altre giovani star si sono suicidate: nel 2017 si è tolto la vita a 27 anni il frontman della boy band Shinee, Kim Jong-hyun; l'anno scorso, la stessa sorte è toccata alla cantante e attrice Goo Hara, che aveva 28 anni, e alla cantante Sulli, che ne aveva 25.

LEGGI ANCHE Ex pornostar Zoe Parker morta nel sonno a 24 anni: aveva appena annunciato il fidanzamento
 

L'attrice giapponese Ashina Sei

L'attrice giapponese Sei Ashina, protagonista del film "Seta" scritto da Alessandro Baricco e diretto dal francese Francois Girard, è stata trovata morta lunedì 14 nel suo appartamento di Tokyo, in quello che i media locali descrivono come un "apparente suicidio". Ashina aveva 36 anni. Secondo quanto riferito dalla stampa nipponica, il suo corpo ormai senza vita è stato scoperto da un parente, allarmato dal fatto che non rispondesse al telefono. A quanto riferito, aveva una corda al collo e il dipartimento di polizia metropolitana di Tokyo ritiene che si sia suicidata, sebbene non sia stato trovato alcun biglietto, né fosse noto alcun problema personale.

Nata a Koriyama, città della prefettura di Fukushima, il 22 novembre 1983, Ashina aveva iniziato la sua carriera come modella per poi intraprendere la strada della televisione e del cinema, dove ha recitato in varie serie e realizzato anche numerosi doppiaggi. Ma a consacrarla a livello internazionale era stato proprio il film tratto dal libro di Baricco, adattato per il cinema dallo stesso scrittore, girato nel 2007 e presentato in anteprima in Giappone nel 2008.

Ultimo aggiornamento: 20:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA