Il dramma di Stromae: «Sta male, per ora non tornerà sul palco»

Mercoledì 18 Ottobre 2017 di Rachele Grandinetti
Il dramma di Stromae: «Sta male, per ora non tornerà sul palco»

Era giugno del 2015 quando Stromae si è ammalato rischiando di dover mettere un punto alla sua carriera. È iniziato tutto durante un tour in Ruanda (una terra drammaticamente legata alla sua vicenda personale dal momento che in quei luoghi il padre è morto durante il genocidio) quando ha manifestato disturbi per via di un trattamento contro la malaria a cui si è dovuto sottoporre. Sembrava si fosse finalmente ripreso e adesso, invece, arriva l’annuncio di Vitaa, cantante e sua amica: «Siamo in contatto. Sono al corrente. Non sta bene, perciò ha deciso di fare un passo indietro. Per fare questo mestiere è necessario essere sereni con la testa il che richiede un vero investimento umano», riporta Le Figaro.

Una dichiarazione che fa da eco all’intervista che l’interprete bega ha rilasciato una decina di giorni fa a Libération durante la quale ha parlato di «crisi d’ansia», «scompensi psichici» ammettendo di aver «perso completamente la testa» anche per via del ritmo sostenuto: «Ho fatto troppo. 210 concerti in due anni. Era troppo. Ho avuto una ricaduta non molto tempo fa: se potessi tornare indietro ed evitare di prendere il Lariam lo farei senza esitazioni». Oggi l'interprete di "Formidable" preferisce restare accanto alla moglie Coralie e produrre «per altri artisti». 

Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 14:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA