Toy, l'acrobata che pulisce i campi da basket con le capriole è una star social: «E ora sogno l'Nba»

Mercoledì 1 Dicembre 2021 di Gianluca Cordella
Toy, l'acrobata che pulisce il parquet nel basket è un idolo social: «E ora sogno l'Nba»

Lui si chiama António Lourenço Van-Dúnem. Ha 43 anni, 22 dei quali dedicati alla sua specialità, ed ora è diventato un idolo dei social. Provare per credere, basta cercare su un qualsiasi motore di ricerca “Toy the mop guy” o, restando nella sua lingua madre, il portoghese, “Toy limpa chão”. Toy, il lavapavimenti, insomma. Perché è questo che Toy fa e che ha elevato ad arte dell’intrattenimento. La ribalta se l’è presa nei giorni scorsi, quando l’Angola del basket è sceso sul parquet come tante altre nazionali per la finestra di qualificazione ai prossimi mondiali. E più che le gesta dei giganti locali hanno fatto notizia sul web le evoluzioni di Toy. Piroette, salti acrobatici, rotolamenti e scivolamenti vari, schiaffi al parquet e siparietti con i giocatori.

 

 

 

Toy, lo showman sul parquet

Questo è Toy, uno showman prestato alla causa della pulizia del campo. «La maggior parte dei tifosi pensa che io sia qui solo per pulire ma non è così. Ho un avversario anche io e quell’avversario è il campo» racconta Toy in un’intervista rilasciata al sito della Fiba che, come tanti, è impazzita per lui. «Mi piace intrattenere i fan ma la mia priorità è la sicurezza dei giocatori e degli arbitri». Che non a caso lo adorano. Le sue prime pulizie acrobatiche sono state sul parquet del 1 de Agosto, il club più titolato del suo Paese. Poi è arrivata la Nazionale e quindi le trasferte in giro per l’Africa. Viatico per il grande sogno. «Mi piacerebbe un giorno pulire i parquet della Nba» racconta ancora Toy. Traguardo forse non lontano. Si è parlato di lui anche a Nba.tv e chissà che prima o poi non arrivi la chiamata per garantire la sicurezza delle caviglie di LeBron e di Steph Curry.

 

Ultimo aggiornamento: 19:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA