Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Estate 2021 e single, incontri all’aperto e rapporti più stabili: no al colpo di fulmine, ora ci si frequenta prima sul web

Giovedì 29 Luglio 2021 di Valeria Arnaldi
L estate dei single tra incontri all aperto e rapporti più stabili

Stanchi di essere soli, decisi a fare nuove conoscenze, ma soprattutto a perdere meno tempo con i flirt per concentrarsi sulla ricerca di un amore solido. I single confidano nell’estate per trovare l’anima gemella. A testimoniarlo sono piattaforme e app per il dating online. Un’indagine condotta da Meetic su aspettative e programmi dei single italiani per l’estate rivela che è ben il 58%, quindi più di uno su due, a ritenere che questa sia la stagione più proficua per i nuovi incontri. Il 29% desidera appuntamenti seri per costruire qualcosa di duraturo, il 25% sogna il vero amore. 

Sono tanti a pensare di potersi imbattere nel partner ideale tra lettini e pedalò o in montagna, tra un’escursione e l’altra. Certo, quest’anno, la ricerca è condotta con alcune accortezze in più e differenti formule - e teatri - per il corteggiamento. Il primo appuntamento è all’aperto. Il 64% pensa a una passeggiata sulla spiaggia, al parco o in campagna. Il 62% a una cena romantica nel dehor di un locale. Mutati gli scenari, cambiano anche i preparativi. L’abitudine agli incontri in Rete, acquisita durante il lockdown - aumenti record nel giorno di massimo traffico, +53% sul 2020 nel numero di messaggi scambiati - ha fatto scuola, così il 47% si prenderà più tempo per conoscersi online in vista del primo incontro e il 32% farà conversazioni più profonde in chat. Non manca chi spera in più flirt: è il 24%, il dato è più basso rispetto a quello di quanti cercano il “per sempre”. Tra i più giovani, il trend sarebbe lo «slow love», procedere con più calma per selezionare meglio. 

Video

L’app di incontri “slow” Once documenta il 29% di utenti interessato a vivere il grande amore. E la stessa percentuale decisa a fare più spesso il primo passo. Insomma, prendersi il “giusto” tempo, sì, sprecarlo, no. Conoscersi in modo meno superficiale implica anche differenti maniere per presentarsi. Su Tinder è aumentato del 258% il numero di iscritti che, nel profilo, ha specificato «vaccino fatto». Già tra novembre e gennaio, erano salite del 137%, su OkCupid, le conversazioni sul vaccino e il 70% circa degli utenti si diceva pronto a farsi vaccinare per poter fare i propri incontri senza timori. In aumento le chat a tema su Hinge. E adesso si pensa al green pass. Bumble ha verificato una crescita del 45% nel numero di richieste sulla vaccinazione - effettuata o meno - tra i suoi iscritti e, come annunciato dal Guardian, introdurrà una voce ad hoc in Australia e Nuova Zelanda. Non si tratterà di una verifica condotta dalla piattaforma, ma di autocertificazione.

Prossimo a farlo anche Tinder. Il sistema piace. Perfino alla politica. Negli Usa, la Casa Bianca vede come partner, per sollecitare le persone a vaccinarsi, Tinder, Hinge, OKCupid e altri siti di incontri che assicurano, gratuitamente, “SuperLike” e maggiore visibilità a chi indica lo stato di vaccinazione: fatta, non fatta o in attesa di appuntamento. Così il Regno Unito, con “premi” su Tinder. Pare proprio che amore e seduzione siano ottimi incentivi, specie per i più giovani. 

E in soccorso dei meno esperti in materia di corteggiamento, arriva la “netiquette” con le regole di comportamento. Tinder specifica che non sono ammessi più utenti per un account, né più account per un utente. Meetic invita a rispettare gli altri e i “no”: «Se una persona ti fa capire di non essere interessata a te, lasciala stare». Di Covid si parla prima, non dal vivo: per il 27%, all’incontro, è un argomento “vietato”. La app mette a disposizione tutorial, chi li segue, ottiene una rosa e può averne un’altra dagli utenti come riconoscimento per il garbo. Non rimane che mettersi in gioco, magari, in viaggio. Stando a SpeedVacanze.it, saranno proprio i single a godersi maggiormente le ferie, con soggiorni più lunghi di quelli di coppie e famiglie. Tra i più esigenti, i single di Roma e Milano. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA