Giorno del Ringraziamento, cos'è e com'è nata la festa americana: dall'incontro con i nativi alla celebrazione del melting pot

Giovedì 25 Novembre 2021
Giorno del Ringraziamento, cos'è e com'è nata la festa americana

Oggi gli americani festeggiano il giorno del Ringraziamento: il penultimo giovedì di novembre si è soliti, infatti, riunire la famiglia intorno a un tavolo, mangiare il tacchino e ringraziare per quanto ricevuto durante l'anno. È una festa importantissima negli Stati Uniti e apre ufficialmente la stagione del Natale, e dello shopping natalizio (il giorno dopo è il Black Friday).

A quando risale?

Le origini affondano le radici nella tradizione cristiana: è una festa religiosa, si esprime gratitudine verso Dio per il raccolto e per quanto ricevuto durante l'anno trascorso. Si celebra l'incontro tra i Padri Pellegrini e i nativi americani. I primi arrivarono dall'Inghilterra e i secondi indicarono loro quali prodotti coltivare e quali animali allevare per il sostentamento: granturco e tacchini. Il primo raccolto andato a buon fine fu festeggiato nel 1623. Da quel momento in poi cominciano a comparire gli elementi tipici del menu del Thanksgiving: il tacchino ma anche la zucca, il pane di granoturco, le patate dolci e la salsa di mirtilli. Fu George Washington, il primo presidente degli Stati Uniti d'America, a dichiarare la festa per tutti gli stati nel 1789 proclamando una giornata nazionale di ringraziamento.

Perché il 25 novembre?

Negli Stati Uniti, il Giorno del Ringraziamento viene celebrato il quarto giovedì di novembre, come specificato in una risoluzione congiunta approvata dal Congresso nel 1941 e in un proclama emesso dal presidente Franklin D. Roosevelt nel 1942. Dal 1957, il Giorno del Ringraziamento si celebra anche in Canada, ma il secondo lunedì di ottobre.

Come si festeggia il Ringraziamento?

Sia in Canada che in America, famigliari e amici si riuniscono per una grande festa: di solito è un mega pranzo in casa. Il menu tradizionale in America prevede tacchino, mirtilli rossi e torta di zucca. La festa è accompagnata anche da parate. Una delle parate più famose è quella della catena di negozi Macy's a New York dove vengono allestiti palloni giganti di personaggi della cultura popolare.

foto Ansa

 

 

 

È una festa di orgoglio nazionale che celebra l'incontro dei nativi americani con i Padri pellegrini ma anche l'incontro tra le tante culture che compongono il tipico melting pot americano. Ecco perché nel menu si può trovare anche una lasagna (o le patate dolci insieme all'okra), come spiegano dall'ambasciata statunitense a Roma. 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 19:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA