Un avamposto italiano nel cuore di Golf Juan: ecco la plage du Vieux Rocher

di Patrizia Marino

Napoleone aveva visto bene e lungo nel 1815 per i suoi cento giorni di ritorno a Parigi scegliendo come luogo di sbarco Golf Juan, una graziosa località tra Nizza e Cannes ora ambita meta di turismo internazionale, grazie anche al suo porto che ospita barche prestigiose provenienti da tutto il mondo.

Tipico borgo di pescatori, Golf Juan è diventata come Saint Tropez una meta privilegiata dagli italiani e dai napoletani, da tempo innamorati della Costa Azzurra, mitica per i suoi casino e per la celeberrima B.B. Quest'anno, per deliziare i turisti che rischiavano di rimanere senza spiaggia privata causa la «loi littoral», una legge francese che prevedeva la chiusura di molti lidi privati, riapre grazie all'iniziativa di Morgan Lugassy e del padre David, la «plage du Vieux Rocher», un lido elegante e accogliente dove, tra un bagno e un altro, è possibile assaporare la cucina francese e la cucina italiana grazie a chef e sub chef italiani. Si possono gustare piatti tipici come les moules frites (cozze con patate fritte) e tartare su saumon fino alle tagliatelle panna e prosciutto per finire da gourmand un buon tiramisù. Raffinata e buona accoglienza e calorosa ospitalità da parte dei proprietari rendono confortevole la spiaggia ed il ristorante facendoti sentire come a casa propria pur essendo in Francia. 
Lunedì 20 Agosto 2018, 17:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP