Pollo allo sciroppo per la tosse, la folle ricetta su TikTok: intervengono le autorità sanitarie

Pollo allo sciroppo per la tosse, la folle ricetta su TikTok: intervengono le autorità sanitarie
Pollo allo sciroppo per la tosse, la folle ricetta su TikTok: intervengono le autorità sanitarie
Mercoledì 21 Settembre 2022, 19:33 - Ultimo agg. 24 Settembre, 13:50
3 Minuti di Lettura

Chi di voi mangerebbe del pollo cucinato con lo sciroppo per la tosse? Probabilmente ben pochi, eppure qualcuno ha deciso di provarlo. Una sorta di folle sfida social che, alla fine, ha richiesto addirittura l'intervento delle autorità sanitarie.  

Su TikTok, dagli Stati Uniti, arriva una ricetta disgustosa e ancor più pericolosa: pollo cucinato con il Nyquil, uno sciroppo per la tosse, il raffreddore e i sintomi influenzali, a base di paracetamolo, destrometorfano e doxilamina. Tutto sarebbe partito da un video pubblicato su TikTok oltre un anno fa, e che ore sarebbe stato rimosso: una sorta di sfida a provare la singolare ricetta, decisamente poco 'gourmet'. Nel filmato, un utente friggeva due petti di pollo con lo sciroppo, girandolo con una piastra per capelli.

@jfrich_ #greenscreensticker #comedy #fyp #news #LikeAMonarch ♬ original sound - ob

Negli ultimi giorni, quel video è tornato ad avere una certa risonanza. Tanto da far scattare l'intervento della Food and Drug Administration, l'agenzia del farmaco statunitense. «La sfida sembra sciocca e poco appetitosa, e lo è. Ma potrebbe anche essere molto rischiosa. Far bollire un farmaco può renderlo molto più concentrato e modificarne le proprietà. Inoltre, anche senza mangiarlo, ci sono dei pericoli: l'inalazione dei fumi potrebbe danneggiare i polmoni» - ha spiegato la Fda - «Invitiamo i genitori a tenere i farmaci da banco lontano dai bambini e a discutere con loro i pericoli di seguire trend social che riguardano i medicinali». 

Le aziende che producono e commercializzano il Nyquil non hanno commentato l'accaduto, ma intanto su TikTok se la ricerca dell'hashtag #nyquilchicken è bloccata e se si effettua una ricerca senza hashtag, compare un chiaro avvertimento: «La partecipazione a questa attività potrebbe causare pericoli a te o ad altri».

Non si tratta di un caso senza precedenti. Le sfide che riguardano farmaci e altri prodotti chimici avevano già richiesto l'intervento e la puntualizzazione delle autorità sanitarie. Ad esempio, la Fda era intervenuta per ricordare i rischi di problemi cardiaci, convulsioni e morte per l'assunzione di grandi dosi di un farmaco anti-allergia. E ancora, nel 2018, un'altra folle sfida tra giovanissimi, consistente nell'ingerire cialde di detersivo per il bucato, aveva causato almeno dieci morti.

Video

«I contenuti che promuovono comportamenti dannosi non sono consentiti su TikTok. Questo nello specifico non è un trend sulla nostra piattaforma, ma rimuoveremo eventuali contenuti correlati nel caso dovessimo trovarne e disincentiveremo in modo deciso chiunque dall'intraprendere comportamenti che possano essere dannosi per sé stessi o per altre persone», riferiscono da TikTok. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA