CORONAVIRUS

Salt Bae, chiuso il ristorante a Boston 10 giorni dopo l'inaugurazione: «Mancato rispetto delle regole anti-Covid»

Mercoledì 30 Settembre 2020 di Marta Ferraro
Chiude a Boston a soli 10 giorni dall'inaugurazione un ristorante di Salt Bae

Nusret Gökçe il noto imprenditore e chef turco, conosciuto su Instagram come Salt Bae per la sua abilità di salare le pietanze con una plastica acrobazia ha dovuto chiudere i battenti di un nuovo ristorante della catena di steakhouse inaugurato solo 10 giorni fa a Boston.
 
Durante una riunione l’avvocato Dennis Quilty che rappresenta Nusret ha affermato che il ristorante stava lavorando per conformarsi alle linee guida Covid-19, anche se i residenti dell'area hanno parlato di un certo disordine sia all'interno che all'esterno del ristorante durante i primi giorni di apertura, anche per la presenza della star di Instagram che non lesinava selfie con i clienti.

LEGGI ANCHE Spaghetti Politics, ecco chi c'è dietro al post condiviso da Chiara Ferragni 

«Ci scusiamo molto e vogliamo assicurarci di lavorare in modo cooperativo», ha detto Quilty dopo la chiusura del ristorante.  I funzionari hanno riferito che gli ispettori che hanno visitato il ristorante hanno riscontrato violazioni tra cui «una lunga fila di clienti e il mancato distanziamento».
 


Nello specifico, la Licensing Board di Boston ha affermato che il ristorante aperto da Salt Bae, rappresentava «una minaccia imminente per la salute e la sicurezza pubblica derivante dal continuo e ripetuto mancato rispetto degli standard di sicurezza pubblica Covid-19», come ha segnalato Nbc Boston. 

 

Ultimo aggiornamento: 18:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA