Napoli e scudetto, la scaramanzia
porta male: vota il sondaggio

 

Gentile Direttore,
ho fatto un sogno. Quello del Napoli che mantiene la testa della classifica e riesce ad avvicinarsi piano piano ....non dico a che cosa per scaramanzia. Certo è che questo Napoli mi piace ogni settimana un po’ di più. Mi piace la determinazione di Spalletti e il suo modo di motivare e difendere i calciatori come è successo dopo la partita contro la Lazio, mi piace la squadra con Osimhen, Fabian Ruiz e Mertens, ma anche come Insigne: il capitano ha dimostrato che onorerà la maglia fino a quando non andrà a Toronto. Ma come sarebbe contento di lasciare l’Italia con il terzo scudetto al Napoli? Insomma, non è difficile capire quali sono i tre colori che voglio sulla nuova maglia del Napoli.

Giuseppe Cappello
Email

 

Caro Giuseppe,
basta con sta scaramanzia. Sono anni che i tifosi del Napoli non pronunciano la parola scudetto per prudenza verso chissà che cosa. Si arrampicano sui vetri con giri di parole, similitudini, aforismi. E abbiamo visto come è andata a finire con Sarri. Basta anche con i sofismi alla Eduardo De Filippo: «Essere superstiziosi è da ignoranti, ma non esserlo porta male». Proviamo a ribaltare il concetto. Non è che essere superstiziosi alla fin fine porta male? E allora diciamolo senza giri di parole. Il Napoli a questo punto della stagione è il favorito per lo scudetto. Per una serie di motivi: non deve giocare le Coppe. L’Inter è ancora in Champions ed entrambe le milanesi hanno ancora la Coppa Italia. Ha la miglior difesa del campionato. E in Italia (alla faccia dei santoni del giro palla, della costruzione dal basso, del calcio champagne, un po’ tiki taka e molto titic e titoc al limite della noia) il campionato, nove su dieci, lo vince chi prende meno gol. Ha l’allenatore più esperto del gruppo di testa e anche il più completo. A organico completo, lo dice la cronaca dei numeri non l’opinione da salotto sportivo, è la squadra che fa più punti.

Federico Monga

 

NAPOLI E SCUDETTO, LA SCARAMANZIA PORTA MALE?

VOTA IL SONDAGGIO




AVVERTENZA: le rilevazioni online de Il Mattino non hanno un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.
Torna all'elenco dei sondaggi

EDITORIALE

Necessità (e soluzioni)
del Ponte sullo Stretto

di Ennio Cascetta

Il tema del collegamento stabile fra la Sicilia e la terraferma attraverso lo Stretto è al centro del dibattito pubblico a seguito della ribadita volontà del governo di realizzarlo nei tempi più brevi possibili. Da italiano e da docente di pianificazione dei trasporti mi auguro che si concluda dopo oltre 50 anni una delle pagine più negative della storia delle infrastrutture nel nostro Paese. È infatti dal...

... continua