Elezioni a Napoli,
Manfredi sindaco oltre il 60%

Lunedì 4 Ottobre 2021
Elezioni a Napoli, Manfredi sindaco oltre il 60%

Gaetano Manfredi è il nuovo sindaco di Napoli. Il candidato della coalizione giallorossa Pd-M5S-Leu ha annunciato la sua vittoria  alle 20.30 in un lungo discorso nel suo comitato elettorale all'hotel Terminus. Un'ora prima, Catello Maresca, candidato della coalizione di centrodestra orfana della lista della Lega, aveva ammesso la sconfitta telefonando all'ex rettore dell'Università Federico II ed ex ministro del governo Conte bis per complimentarsi.  

Video

«Grazie a Napoli e ai napoletani. È un risultato straordinario che per noi rappresenta una grandissima responsabilità e grande gioia», sono state queste le prime parole di Manfredi, neo sindaco di Napoli dopo exit poll e proiezioni. 

Davanti ai leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio e Roberto Fico, dopo avere incontrato il governatore della Campania Vincenzo De Luca, Manfredi ha ringraziato Giuseppe Conte - «Ho sentito Conte, è molto contento del risultato, insieme faremo un grande lavoro» - e ha subito preso le distanze dai dieci anni di sindacatura de Magistris: «Napoli ha chiaramente detto che vogliamo voltare pagina, noi non siamo solo pizza e mandolino ma siano città di grande competenza e professionalità». 

 

È stata una vittoria netta, mai in discussione fin dai primi exit poll. Il vantaggio di Manfredi è sembrato incolmabile già dalle intenzioni di voto del consorzio Opinio Italia per la Rai e di Intention Tecné per Mediaset. 

 

Gli exit poll 

 

Gaetano Manfredi 

57% - 61%

Catello Maresca 

19% - 23% 

Antonio Bassolino

9% - 13%

Alessandra Clemente

5,5% - 7,5%

Nulla è cambiato quando sono arrivate le prime proiezioni: in base alla rilevazione Swg per La7, infatti, Manfredi ha raggiunto una forchetta del 60,9-64,9% davanti a Maresca con il 15-19% e a Bassolino (8,4-12,4%) per un dato che s'è consolidato durante il pomeriggio fino ad arrivare al 61,8% alla quarta proiezione del Consorzio Opinio Italia per Raì, con una copertura del campione del 42%. Tutti dietro gli altri candidati, con Maresca al 22,3%, Bassolino all'8,8% e Alessandra Clemente è al 5,7%. 

Netto il successo della coalizione: la maggioranza di Manfredi supera il 65%, la coalizione di centodestra si ferma al 21,2%, Bassolino non va oltre il 7,1% e la coalizione di sinistra espressione della maggioranza di de Magistris resta quarta con il 5,4%. 

 

Resta il dato angosciante dell'affluenza: così come in altre grandi città italiane, anche a Napoli le comunali fanno segnare l'affluenza peggiore di sempre per il primo turno delle elezioni amministrative. Alle urne sono andati il 47,19% degli aventi diritto, cinque anni fa, al primo turno aveva partecipato il 54,12% degli elettori. Nel 2011, sempre al primo turno, l'affluenza era stata del 60,33%. Nel 2006, alle urne andò il 66,64% dei napoletani. 

Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre, 17:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA