Maker Faire 2019, Python il serpente-opera d'arte che si muove suonando

Sabato 19 Ottobre 2019 di Paolo Travisi
Python, una delle opere di Maker Art

A Maker Faire 2019 arriva Python. Non un serpente, ma un'opera d'arte, una delle 26 presenti a MakerArt, realizzate da 31 artisti internazionali, disseminate tra i sette padiglioni della Fiera di Roma. Realizzata da una coppia di artisti svizzeri, i Code Act, tra i sound artist più importanti al mondo. 

Maker Faire 2019, il braccialetto hi-tech che suona se i bambini si allontanano

«Per la prima volta li abbiamo portati in Italia, grazie a Maker Faire. Sono artisti molto quotati a livello internazionale - spiega Valentino Catricalà, curatore di MakerArt - che hanno creato questo serpentone, il quale in base ai movimenti autogenera i suoni. È come se fosse un animale in cerca di equilibrio, fallendo continuamente».

Di fatto Python è un lungo tubo di gomma aggrovigliata, dotata al suo interno di motori i cui vari segmenti sono indipendenti, che si muove ed emette suoni amplificate dalle casse, in un'interazione continua tra arte ed innovazione, come nello spirito di MakerArt.

Maker Faire 2019: la pattumiera smart che differenzia i rifiuti al posto nostro

MakerArt, vera novità di Maker Faire 2019, immaginata come una sorta di vera e propria lente sul contemporaneo all’interno della fiera, propone lo snodarsi di una successione d’installazioni interattive lungo il percorso della manifestazione, in modo da coinvolgere il pubblico e rappresentare i tanti e diversi modi di interpretare la cultura dell’innovazione tecnologica.
 

Ultimo aggiornamento: 14:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA