Mal di schiena ricorrente, un fenomeno in costante aumento anche tra i più giovani

A CURA DI PIEMME S.p.a - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Mercoledì 19 Gennaio 2022
Mal di schiena ricorrente, un fenomeno in costante aumento anche tra i più giovani

Il mal di schiena è un disturbo molto diffuso nella popolazione. Negli ultimi anni, soprattutto tra i più giovani, il mal di schiena è sempre più frequente, diventando spesso un elemento che impedisce la normale quotidianità.

Abitudini, attività digitali e postura

Le abitudini quotidiane degli adolescenti sono cambiate e questo è un elemento da tenere in considerazione se si vogliono comprendere le cause che hanno portato a un aumento del disturbo. In particolare, l’aumento delle ore trascorse su attività digitali, dallo smartphone ai videogiochi, la sedentarietà e la diminuzione della pratica di attività sportive, non fanno altro che incrementare la presenza di questa patologia.

 

Le innovazioni digitali hanno tanti vantaggi ma se utilizzate in modo scorretto possono portare a gravi conseguenze per il nostro corpo: nell’equilibrio, nel coordinamento e nella postura. Basti pensare all’uso del telefono mentre si è intenti a camminare. Questa semplice abitudine porta le spalle in avanti, spostando quindi il baricentro, facendo apparire il ragazzo più ingobbito.

 

In concomitanza all’uso dei dispositivi tecnologici in modo scorretto, vediamo una diminuzione nella pratica sportiva. Lo sport gioca un ruolo essenziale nella crescita e nello sviluppo dei bambini e degli adolescenti. L’attività sportiva è utile per sviluppare i muscoli che forniscono sostegno al nostro corpo. Senza contare che in questo modo siamo in grado di contrastare la sedentarietà e la cattiva postura, entrambe considerate altre potenziali cause del mal di schiena.

 

Quando il disturbo diventa costante e si protrae per lungo tempo è necessario rivolgersi al medico al fine di individuare i migliori rimedi per il mal di schiena.

Come intervenire in caso di mal di schiena frequenti

Esistono alcuni accorgimenti che possono aiutare a ridurre il dolore alla schiena e alleviare il fastidio. Ad esempio, si consiglia di ridurre i carichi che possono gravare sulla schiena ed evitare traumi e movimenti bruschi che causano sollecitazioni a danno della colonna vertebrale. Oltre allo sport, agli esercizi di allungamento e all’attività aerobica moderata, si consiglia di prestare attenzione anche al peso corporeo. Mantenere il peso ideale è importante perché, in caso di sovrappeso e obesità la schiena potrebbe risentirne gravemente.

 

Per individuare la soluzione più opportuna occorre comprendere le cause che hanno generato gli episodi di mal di schiena nel giovane. Con l’aiuto del medico si potrà poi individuare la terapia da seguire per ritrovare il benessere.

Lo sport e la rieducazione posturale

La lotta alla sedentarietà è ormai nota, soprattutto quando si parla di giovani. Per gli esperti è importante stimolare i ragazzi a praticare attività sportiva, soprattutto se volte a migliorare l’elasticità muscolare e la postura. La pallavolo, la pallacanestro, il canottaggio e il nuoto rappresentano un valido aiuto per dare sostegno alla schiena e non solo. Questa abitudine è utile anche per tenere lontano il ragazzo dai dispositivi digitali che, in qualche modo, sono diventati una costante nella routine quotidiana con ripercussioni sulla sua salute in generale.

 

Sempre secondo gli esperti, potrebbe essere utile eseguire un trattamento osteopatico che permette di riequilibrare la struttura della colonna e che può proseguire con la rieducazione posturale. Molto spesso il mal di schiena è causato dal modo in cui il ragazzo trascorre il tempo seduto. Imparare il modo corretto per stare seduto può essere di grande aiuto.

 

Con qualche accorgimento è possibile intervenire sulle cause del mal di schiena prima che sia troppo tardi ed evitare che da episodi saltuari si passi a una condizione cronica e permanente.