Cartelle pazze e tasse non pagate:
«Così vinciamo l'80% delle cause»

A CURA DI PIEMME S.p.a
Cittadini vessati dall’Agenzia Entrate-Riscossione sono disperati e non sanno più cosa fare? La soluzione è affidarsi a uno studio legale specializzato. «Il nostro studio da sempre offre assistenza alle persone contro quella che fino a poco fa si chiamava Equitalia (oggi Agenzia Entrate-Riscossione) – spiega l’avvocato Antonio Laudando, – Andiamo a scovare problemi relativi alle cosiddette cartelle pazze». I passaggi sono semplici. «Noi accogliamo il cliente che ci firmerà il mandato per andare direttamente agli sportelli dell’agenzia, facciamo l’estratto ruolo, cominciamo il nostro studio approfondito sul caso per poi agire in giudizio – continua l’avvocato Laudando – In totale facciamo circa duemila cause all’anno contro l’Agenzia delle Entrate-Riscossione e ne vinciamo circa l’80 percento».
 
 

L’iter prevede che l’estratto di ruolo venga diviso sulla base dei tributi. «Se ci sono multe si agisce dinanzi al giudice di pace. Nel caso di tasse non pagate, ci si rivolge alla commissione tributaria provinciale (solitamente si porta a casa in sette mesi un risultato positivo). Se risultano contributi all’Inps o Inail non pagati ci rivolgiamo al tribunale del lavoro. Tra pochi giorni andremo a discutere una causa di 5milioni di euro». Dall’estratto fino alla conclusione del percorso giudiziario non passa oltre un anno. E il risultato è assicurato. 
 

STUDIO LAUDANDO
www.studiolaudando.it
studiolaudando@gmail.com 
tel. 081.5209150
Lunedì 4 Marzo 2019, 10:00 - Ultimo aggiornamento: 5 Marzo, 11:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA


QUICKMAP