Attenzione agli studenti: l’Università di Salerno azzera le tasse per oltre la metà degli iscritti

A CURA DI PIEMME S.p.a - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Lunedì 16 Agosto 2021
Attenzione agli studenti: l’Università di Salerno azzera le tasse per oltre la metà degli iscritti

Importante novità sul piano della contribuzione studentesca per il nuovo anno accademico all’Università di Salerno. Nell’ambito delle Politiche di Diritto allo studio e nell’ottica di supportare le famiglie in questa delicata fase storica, l’Ateneo salernitano ha elaborato, con i suoi organi di governo, il nuovo Piano di agevolazioni studentesche 2021/22.

Misura centrale della nuova Programmazione contributiva è l’innalzamento del valore della cd. NO TAX AREA da € 23.000 (soglia stabilita per lo scorso anno accademico) a € 30.000. Tutti gli immatricolati che presenteranno un valore ISEE compreso tra 0 e 30.000 euro saranno totalmente esonerati dalle tasse universitarie e lo stesso avverrà per gli studenti già iscritti (fino al 1° anno fuori corso) in possesso di requisiti minimi di merito previsti dalla normativa vigente.

“Con questa ulteriore e massima definizione del valore No Tax Area – dichiara il Rettore Vincenzo Loia - oltre la metà degli iscritti totali pagherà zero tasse all’Ateneo per l’anno accademico in arrivo. Tutto questo senza prevedere alcun aumento per gli studenti delle fasce più alte. Questo intervento - sottolinea il Rettore - è la più significativa delle nostre politiche di attenzione agli studenti, intensificate durante questa fase complessa causata dalla pandemia ancora in corso, proprio per favorire l'accesso all'Università da parte di tutti gli studenti che hanno il desiderio di intraprendere il percorso universitario e che devono potere vedere realizzati i propri obiettivi”.

La politica messa in campo vede innalzare per la prima volta, a livello nazionale, il tetto dell’esonero dalle tasse universitarie alla quota ISEE di 30mila euro. Già lo scorso anno l’Ateneo aveva esteso la soglia dal valore ministeriale di 20mila al tetto dei 23mila euro. Quest’anno l’ampliamento è decisivo ed evidente e comporterà un parallelo e cospicuo ampliamento della quota degli studenti beneficiari.  Le prime proiezioni indicano che ben oltre la metà della comunità studentesca non pagherà le tasse universitarie. 

Nello specifico, se fino allo scorso anno erano oltre 16.000 gli studenti esonerati dal pagamento dei contributi universitari, quest’anno la platea aumenterebbe di ulteriori 3.000 studenti.

L’ampliamento della No Tax Area con il conseguente azzeramento delle tasse per una parte sempre più cospicua della popolazione studentesca, è solo una delle tante politiche di attenzione alla vita dello studente UNISA implementate dall’Ateneo nel corso degli ultimi anni.  UNISA eroga infatti una serie di benefici ulteriori che spaziano dalle borse di studio, agli alloggi, alle mense, ai sussidi straordinari, all’orientamento, alle attività di scambio internazionale.