CORONAVIRUS

Napoli, in quarantena «L'amica geniale» è diventata «L'amica virale»

Venerdì 5 Giugno 2020 di Alessandra Farro
Durante i due mesi di reclusione, due giovani attori conviventi, Jessica Granato e Riccardo Marotta, hanno deciso di sfruttare il tempo a loro disposizione per creare una parodia de “L’amica geniale”, attualizzandola, divisa in 6 puntate da tre, quattro minuti ciascuna. Dalla serie diretta da Saverio Costanzo, è nata “L’amica virale”.

Una caricatura, che cerca di seguire la trama originale, portando due dei protagonisti, Lila Cerullo e Stefano Carracci rispettivamente variati in Lila Ceruleo e Stefano Viracci, a vivere la reclusione da Covid-19 negli anni della quadrilogia letteraria di Elena Ferrante, da cui è tratta la serie.

La voce narrante, Lenù, è interpretata da Filippo Marotta, per le scene in cui dovrebbe comparire la ragazza, gli attori hanno posizionato degli occhiali sulla telecamera in soggettiva. I fratelli Solara diventano i Colara, e, al posto di un calzaturificio, hanno una fabbrica che costruisce mascherine, lo stesso business con cui Lila tenterà la fortuna. Compare anche Nino Sarratore, che diventa Nino Soccorritore, e prenderà il posto di Stefano nelle ultime puntate.

Si ironizza sulla possibilità che Lila sia il paziente zero, rischierà di doversi fare il tampone e comincerà la sua impresa aziendale partendo dalla costruzione di mascherine fai da te.



“È partito come un gioco, e di fatto lo è. È un modo per passare il tempo, noi lavoratori dello spettacolo sentiamo l’esigenza di esprimerci e chissà quando potremo tornare a farlo”, spiega Jessica Granato, classe ’87, che, oltre a dedicarsi alla sua carriera da attrice, ha messo su un’associazione, Meshow, con cui offre agli attori la possibilità di creare un proprio curriculum audiovisivo, uno showreel, da realizzare insieme a un team di sceneggiatori, registi, videomaker, musicisti, make up artists. Un modo per mettersi alla prova professionalmente, aiutando gli altri professionisti del settore.
 
“Ci siamo resi conto che tutti hanno preso in giro ‘Gomorra’, ma nessuno l’ha fatto con ‘L’amica geniale’. Abbiamo pensato a cosa vorremmo trovare su internet, che possa intrattenere e fare ridere e da lì è stato tutto molto naturale. Sicuramente, come diceva anche Jessica, è nato tutto anche dal bisogno di allegerirci un attimo in questa situazione difficile”, racconta Riccardo Marotta, classe ’90, O' Snicher del clan di Enzo Sangue Blu in ‘Gomorra – la serie’.

Ieri è uscito il sesto video, che chiude “L’amica virale”, per poter riguardare tutti i corti, i ragazzi hanno aperto una pagina youtube

  © RIPRODUZIONE RISERVATA