Barbra Streisand contro le fake news sulla guerra: «I miei nonni sono emigrati dell'Ucraina. Putin? Un grande bugiardo»

Sabato 12 Marzo 2022
Barbra Streisand contro le fake news sulla guerra: «I miei nonni sono emigrati dell'Ucraina. Putin? Un grande bugiardo»

Le reazioni delle star di Hollywood alla guerra in Ucraina sono state massive. Nessuno della città del cinema è rimasto in silenzio di fronte all'invasione russa. Le condanne sono non tanto a livello politco quanto umanitario. le star si schierano in favore dei civili. C'è chi come Angelina Jolie si è messa la corazza del ruolo di Ambasciatrice dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifiugiati e chi come Sean Penn è andato di persona a Kiev. Chi ha scelto inzialmente il silenzio come Mila Kunis, che poi con il marito Ashton Kutcher ha aperto una raccolta fondi e chi come madonna ha gridato allo scandalo fin dal primo giorno. 

 

Guerra Russia.Ucraina, Barbra Streinsand contro Putin

Ora a scendere in campo contro le invasioni barbariche di Putin è anche Barbra Streisand. L'attrice, prossima a spegnere le 80 candeline (24 aprile), ricorda le sue ascendenze ucraine. L'attacco alle fake news di Putin da parte di Barbra è su twitter.

 

Le discendenze ucraine

«I miei nonni paterni sono emigrati dall’Ucraina e il mio cuore si spezza per le persone coraggiose che combattono questa invasione russa. La propaganda di Putin sulla “denazificazione” come motivazione della guerra è una delle grandi bugie di questo secolo. L’esercito di Putin sta deliberatamente prendendo di mira i civili violando la convenzione di Ginevra. Questo è un crimine di guerra», dice. È giusto ricordare che sia il presidente ucraino Zelensky che il Primo Ministro Groysman sono entrambi ebrei.

 

I post di denuncia

«La guerra mostruosa provocata di Putin è una catastrofe umanitaria poiché il suo esercito uccide indiscriminatamente donne e bambini che cercano di fuggire dalla carneficina» e ancora «Putin pensava che gli ucraini avrebbero perso rapidamente nella sua barbara invasione e le democrazie del mondo si sarebbero piegate. Invece è avvenuto l'esatto contrario».

Ultimo aggiornamento: 13 Marzo, 09:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA