CORONAVIRUS

Coronavirus, Brad Pitt imita Anthony Fauci, il virologo che bacchetta Trump sull'epidemia

Domenica 26 Aprile 2020 di Laura Larcan
Capelli bianchi, completo giacca e cravatta, libreria sullo sfondo, fogli di appunti sulla scrivania e voce con la stessa intensità. Brad Pitt imita Anthony Fauci, il virologo arruolato nella task force della Casa Bianca e che è diventato famoso per aver bacchettato in più di un'occasione le dichiarazioni del presidente Donald Trump sull'epidemia del coronavirus. E il risultato è spassoso. «Buonasera, sono Anthony Fauci», dichiara subito il divo di Hollywood che si è calato nei panni del principale consigliere scientifico del presidente degli Stati Uniti. Un one man show in quarantena lanciato nell'ultima puntata del famoso Saturday Night Live. 

Coronavirus, da Matt Damon a Kate Winslet le star di "Contagion" spiegano il Covid-19

L'attore costruisce lo sketch mettendo insieme le dichiarazioni più bizzarre del presidente americano. Non a caso, l'esultanza di Trump stride sempre più spesso con la preoccupazione dei suoi esperti, e soprattutto del virologo Anthony Fauci, la voce più autorevole della task force della Casa Bianca, che pochi giorni fa aveva parlato della necessità assoluta di aumentare i test prima di pensare alla riapertura del Paese.


Ed è famosa oramai la scena in cui Trump annuncia la cura ipotetica di iniettare dosi di disinfettante nei pazienti per uccidere il nemico invisibile e ripulire i polmoni dal virus, metodo che aveva fatto strabuzzare in diretta gli occhi del virologo Anthony Fauci e della massima esperta ingaggiata, l'immunologa Deborah Bir. «Il presidente si è preso qualche libertà con le nostre linee guida, quindi questa sera vorrei spiegare quello che il presidente cercava di dire», illustra l'attore americano Brad Pitt.

Coronavirus, il divo Tom Hardy in quarantena legge favole della buonanotte per bambini

La regia manda in onda alcuni video con varie dichiarazioni di Donald Trump in tema coronavirus che vengono puntualmente commentate (e ridicolizzate) da Pitt- Fauci. Così, di fronte all'affermazione del presidente americano secondo cui «le compagnie avranno i vaccini relativamente presto», Pitt-Fauci replica: «Relativamente presto è una frase interessante. Relativamente all'intera storia della Terra certo, i vaccini arriveranno in tempi veramente rapidi. Ma se doveste dire a un amico "vengo da te relativamente presto" e poi vi presentaste un anno e mezzo dopo: beh il vostro amico potrebbe essere relativamente incavolato». In un altro video Trump afferma che «il virus un giorno scomparirà, come per miracolo». «Un miracolo sarebbe fantastico - controbatte Pitt- Fauci - Chi non ama i miracoli. Ma i miracoli non dovrebbero essere il Piano A».

Ancora, Trump spiega che «i test sono bellissimi», al che l'attore commenta: «Non so se definirei i test bellissimi, a meno che la vostra definizione di bellissimo non sia quella di un batuffolo di cotone che vi solletica il cervello». Scena muta invece, solo un'espressione incredula, di fronte alla proposta di Trump di uccidere il virus con iniezioni di disinfettante. E infine Pitt si toglie parrucca e occhiali e si rivolge direttamente «al vero Dottor Fauci»: «Grazie per la sua calma e la sua chiarezza in questo tempo snervante».
Ultimo aggiornamento: 19:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA