Steven Spielberg abbandona Indiana Jones dopo 39 anni, ma la saga continua con Harrison Ford

Giovedì 27 Febbraio 2020
Harrison Ford nelle vesti di Indiana Jones
Per la prima volta in 39 anni Steven Spielberg passa la mano su Indiana Jones. Il 73enne regista non dirigerà il quinto episodio della serie sull'archeologo-avventuriero a cui ha dato il volto Harrison Ford. Lo riporta Variety. James Mangold, che ha diretto i film candidati agli Oscar «Ford v Ferrari», oltre a «Logan», il finale della serie «X-Men» con Hugh Jackman nella parte del supereroe, sarebbe in trattative per ereditare la regia. Secondo Variety, Spielberg resterà coinvolto nel progetto come produttore mentre ancora non si sa se George Lucas avrà un ruolo come in passato. Harrison Ford, che ha 77 anni, è confermato nel cast e lo stesso attore ne ha dato notizia in una intervista recente alla Cbs in cui ha parlato del potenziale della serie di competere al box office con i film Marvel. Le riprese - ha detto l'attore - dovrebbero cominciare la prossima estate.

La Disney aveva annunciato nel 2016 che «Indiana Jones 5» si sarebbe fatto con Spielberg alla regia. Successivi rinvii per l'inizio della produzione, l'ultimo al 2021, avrebbero indotto il cineasta a sganciarsi dal film. L'idea di Spielberg - ha detto una fonte vicina al cineasta - è di affidare la direzione a una nuova generazione di registi che porti una prospettiva più giovane. La Disney ha precisato che «la decisione è stata interamente sua». Finora Spielberg si era tenuto stretta la serie «Indiana Jones» più di ogni altra a cui ha legato il suo nome tra cui «Squalo» e «Jurassic Park». Grazie ai primi quattro film con Harrison Ford - il primo «Predatori dell'Arca Perduta» uscito nel 1981 - il regista ha avuto otto nomination agli Oscar, tra cui quella per il miglior film.
Ultimo aggiornamento: 19:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA