Al docu-film «Clive Davis: The Soundtrack of My Life» il premio Capri Award

A «Clive Davis: The Soundtrack of My Life», il docu-film sulla vita del celebre produttore musicale Usa scopritore di tante leggende (da Janis Joplin e Aretha Franklin a Whitney Houston, Springsteen e Santana), è stato attribuito il «Capri Award - Best Documentary of the Year». Il premio sarà ritirato dal regista Chris Perkel nel corso della 22esma edizione di Capri, Hollywood The International Film Festival (26 dicembre-2 gennaio) presieduta dal premio Oscar Alessandro Bertolazzi.

«Siamo entusiasti di rendere omaggio a questo capolavoro di arte e umanità su Clive Davis», annuncia Lina Wertmuller, presidente onorario del Festival, ricordando anche il Critics Choice Documentary Award già ricevuto dal film negli Usa, premio che contribuisce a lanciare l'opera verso la nomination all'Oscar.

«Una proiezione speciale al cinema Paradiso di Anacapri e una mostra fotografica nel Museo della Casa Rossa sono le prime due iniziative per il nostro omaggio - anticipa il fondatore del Festival, Pascal Vicedomini, sottolineando il legame di Davis con le isole di Capri ed Ischia (dove il docu-film è stato presentato lo scorso luglio in anteprima europea al Global Film Festival, ndr) - E premieremo il regista, cresciuto alla scuola del premio Oscar Cameron Crowe».

Clive Davis, vincitore di 5 Grammy, oggi 85enne, ha lanciato anche Billy Joel, Rod Stewart, Pink Floyd e più recentemente Alicia Keys e i Maroon 5. Il documentario a lui dedicato (fruibile esclusivamente sulla piattaforma Apple Music) vede tra i produttori il regista Ridley Scott e il produttore italoamericano Jimmy Iovine. Un lavoro tratto da una autobiografia che racconta la sua vita, dagli anni '60 quando Davis era presidente della Cbs Records, per continuare nei '70 quando fondò l'etichetta Arista fino ai tempi recenti con la scoperta delle giovani star di American Idol. I Chicago, Earth Wind & Fire, ma anche Bob Dylan, Simon & Garfunkel, Dionne Warwick, Annie Lennox, Patti Smith, solo altri grandi «big» che hanno lavorato con lui ricevendo una spinta decisiva nella carriera.

«Miglior documentario» è il terzo riconoscimento assegnato dal festival Capri, Hollywood 2017 (dedicato a Liz Taylor) dopo il «Person of the Year» alla produttrice e regista inglese Trudie Styler e l'«Educational Award» al film «Beyond the Sun» (con la partecipazione straordinaria di Papa Francesco) dell'argentina Graciela Rodriguez. Il festival, organizzato all'Istituto Capri nel Mondo, ha il sostegno del ministero per i Beni e per le Attività Culturali (D.G Cinema) e del Comune di Anacapri.
Domenica 12 Novembre 2017, 15:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP