Hugh Jackman presenta Reminiscence: «Cosa fareste se poteste vivere nuovamente il vostro ricordo più prezioso?»

Giovedì 3 Giugno 2021 di Eva Carducci
Hugh Jackman presenta Reminiscence: «Cosa fareste se poteste vivere nuovamente il vostro ricordo più prezioso?»

Presentato oggi in anteprima mondiale, sui canali social di Hugh Jackman, il primo trailer di Frammenti Dal Passato – Reminiscence, il film che vede l’attore protagonista insieme a Rebecca Ferguson, Thandiwe Newton, Daniel Wu. Scritto, diretto e prodotto da una delle co creatrici di Westworld, Lisa Joy, il film, distribuito da Warner Bros. arriverà il 26 agosto nelle sale italiane. 

Il film è ambientato in un recente futuro a Miami, dove le notti sono diventate i giorni, e dove gli effetti dei cambiamenti climatici hanno portato anche all’innalzamento del livello degli oceani, trasformando la città in una moderna Venezia. In questa Florida così diversa da quella che conosciamo vive una comunità internazionale di persone sopravvissute a una terribile guerra. Un conflitto che ha segnato un ingente numero di perdite in termini di vite umane, traumatizzando i superstiti. Tra questi c’è Nick Bannister (Hugh Jackman) investigatore della mente. Una moderna tecnologia permette di rivivere in maniera nitida i ricordi del passato. Bannister, per denaro, dà la possibilità alle persone di rivivere quei momenti, ancorandoli al passato e facenedogLi dimenticare le difficoltà del presente. Tutto cambia quando una cliente misteriosa, una femme fatale interpretata da Rebecca Ferguson, bussa alla sua porta. 

 

In occasione del lancio del trailer abbiamo incontrato virtualmente il cast. Hugh Jackman, in collegamento dall’Australia, ha sorpreso tutti con il suo cappello da cowboy e una location insolita per il collegamento: «Non spaventatevi ma potrebbe fare capolino un pollo, sono qui all’aperto e ce n’è uno che gira liberamente fuori dal recinto». 

Interviene la regista Lisa Joy: «Con quel cappello saresti perfetto per Westworld» e l’attore non se lo fa ripetere due volte: «Dove devo firmare? Credo che a breve ti chiamerà il mio agente».

Una parte scritta questa di Frammenti Dal Passato – Reminiscence, proprio pensando a Jackman, mentre la Joy era sul set di Westworld: «Ho scritto la sceneggiatura pensando ai ricordi che mi legano all’infanzia, o altri ricordi che avrei voluto imprigionare, per tenere sempre con me. Un esempio? Il profumo di mia figlia appena nata. Non sono le lauree, i diplomi o i premi vinti i ricordi migliori, sono i piccoli momenti preziosi che fanno la differenza, e questo è alla base del film. Non c’è solo dolcezza però, questo è anche, e soprattutto, un thriller. Forse un bilanciamento necessario dato che per metà l’ho scritto dando di stomaco dentro un secchio per le nausee mattutine».

Rincalza Hugh Jackman:  «Pensavo lo avessi scritto pensando a Brad Pitt! Devo dire che la cosa che mi ha colpito di più è la fragilità di Nick Bannister, che si sente spezzato dopo la guerra, che ha combattuto in prima linea, aiutando il governo con questa nuova tecnologia che sonda la mente per trovare la verità. Si rifugia in un mondo diverso dal presente. Personalmente sono un fan della storia, credo sia sempre opportuno studiarla per non commettere gli stessi errori del passato. Dobbiamo analizzarlo è vero, ma spenderci troppo tempo ti fa vivere in un ricordo, e ti fa perdere di vista il presente».

A cambiare la vita di Nick arriva Mae, una femme fatale che ha una marcia in più, come la sua interprete, Rebecca Ferguson: «Non è solo una donna tenace, una femme fatale, è anche una donna fragile e misteriosa. Mae gioca molto sulle diverse percezioni che si hanno della stessa persona. Da un lato c’è l’idea di chi siamo veramente, dall’altro il modo in cui ci vedono gli altri, che spesso può non combaciare con quella che abbiamo di noi stessi. Come attrice però sono stufa di sentirmi dire che interpreto donne forti. Che significa essere forti? La forza sta anche nella vulnerabilità, e Mae è anche questo».

Partner in crime di Hugh Jackman Thandiwe Newton: «Nel film gestisco con Hugh Jackman le investigazione nella mente dei clienti. La cosa sorprendente è che non abbiamo girato con green screen. Quello che vedete nel trailer, quel macchinario così innovativo che utilizziamo nelle scene che riguardano l’investigazione, era proprio lì davanti i nostri occhi. Spesso l’entusiasmo e la sorpresa possono venir meno quando devi girare costantemente davanti a uno schermo verde. In questo caso non è stato così, perché Lisa Joy ha fatto in modo di costruire qualsiasi cosa, anche l’impossibile».

Il trailer è stato condiviso anche da Hugh Jackman su i suoi canali social ufficiali:

© RIPRODUZIONE RISERVATA