I Ditelo Voi tornano con Tre uomini e un fantasma: «Portiamo al cinema leggerezza e una grande amicizia»

“Tre uomini e un fantasma” è un horror comedy italiana

I Ditelo Voi sul palco del cinema Metropolitan
I Ditelo Voi sul palco del cinema Metropolitan
di Valentina Bonavolontà
Giovedì 24 Novembre 2022, 12:00 - Ultimo agg. 20:32
4 Minuti di Lettura

«Siamo orgogliosi di questo progetto perché è il frutto di un lavoro di squadra, tutti hanno partecipato con grande sforzo, allegria e sincerità. Proviamo a portare sul grande schermo la voglia di tornare al cinema, la voglia di ridere e, soprattutto, una grande amicizia». È questa la premessa de I Ditelo Voi alla presentazione ufficiale del nuovo film «Tre uomini e un fantasma»,  presentato mercoledì al cinema Metropolitan e in tutte le sale dal 24 novembre. 

“Tre uomini e un fantasma”, con Francesco De Fraia, Domenico Manfredi, Raffaele Ferrante (in arte I Ditelo Voi), Artemisia Levita, Roberta Spagnuolo, Pasqualina Sanna e con la partecipazione di Vincenzo De Lucia, nasce dalla scommessa di portare in teatro uno spettacolo capace di divertire e, allo stesso tempo, adoperando tecniche che oseremmo definire “rudimentali”, spaventare lo spettatore in platea. 

«È stata un’esperienza stupenda, mi sono divertita e mi sento fortunata ad aver incontrati I Ditelo Voi. Mi fanno ridere senza fare nulla. - spiega la giovanissima attrice Artemisia Levita - Se lavorare nel cinema vuol dire movimento noi abbiamo rispettato pienamente la dicitura: non siamo mai stati fermi come lo scorrere di un fiume tra corse, cadute, divertimento e risate»

Il film, scritto da Francesco De Fraia, Domenico Manfredi, Raffaele Ferrante e Francesco Prisco, è prodotto da Gaetano Di Vaio e Giovanna Crispino di Bronx Film e Partenope Pictures Entertainment, Gianluca Curti di Minerva Pictures Group, Eduardo Angeloni di An.Tra.Cine, in associazione con S&T e con il contributo della Regione Campania e della Fondazione Film Commission Campania e distribuito da Gianluca Curti di Minerva Pictures Group e Nicola Grispello di Volcano Pictures. Fotografia di Roberto Ostuni, montaggio di Davide Franco, scenografie di Violante Lamberti, costumi di Annalisa Ciaramella, musiche di Giordano Corapi

«Tra me e i Ditelo Voi c’è stato un sodalizio a 360 gradi, abbiamo condiviso tutto, dalle idee alla scrittura. Abbiamo preso tutte le scelte tenendo presente che è progetto da condividere in quattro – spiega lo sceneggiatore Francesco Prisco – Abbiamo cercato di realizzare qualcosa che rispetti la loro anima. Riguardo la commedia teatrale già uscita abbiamo cercato di essere fedeli al testo teatrale, ovviamente adattandolo al grande schermo, ecco quindi che la trama diventa più horrror e pulp. Avremmo potuto giocare di più con le suggestioni horror, ma si tratta comunque di un film destinato alle famiglie, noi puntiamo a quel pubblico, quindi abbiamo fatto diventare il film leggermente più horror rispetto allo spettacolo, alternando questi momenti ad alcuni decisamente più divertenenti». 

“Tre uomini e un fantasma” è un horror comedy italiana. Mimmo (Domenico Manfredi) ha 50 anni e un’inguaribile ossessione per i giochi a premi. Quando, ricorrendo a modi molto poco ortodossi, riesce a vincere un weekend “all inclusive” in una lussuosa villa del ‘700, convince i suoi ignari amici di sempre, Lello (Raffaele Ferrante) e Francesco (Francesco De Fraia), ad accompagnarlo. Quello che nessuno dei tre può immaginare, però, è che la villa non è affatto lo sfarzoso resort che si aspettavano, bensì un cupo ricettacolo di tensione ed eventi inspiegabili mossi dal malefico fantasma di una bambina (Artemisia Levita) in cerca di vendetta e intenzionato a tormentare i tre sfigatissimi amici, rendendo la loro vacanza un vero e proprio incubo! 

Video

Dopo il notevole riscontro per la commedia teatrale, l’idea di realizzare un film che ne conservasse lo spirito e la fusione di generi è sbocciata spontaneamente, incontrando da subito l’interesse di un produttore ispirato come Gaetano Di Vaio. Mescolare tecniche e sperimentare generi è da sempre una delle prerogative del nostro lavoro. Oltre ad avvalersi di una scrittura che preserva gli stilemi della più classica commedia degli equivoci, costellandola di momenti capaci di far saltare dalla sedia lo spettatore, il film conta sull’apporto fondamentale di tre protagonisti assoluti, affiatati e collaudati compagni di viaggio da ormai 25 anni, in grado di restituire comicità esplosiva e giusta verosimiglianza ai personaggi interpretati. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA